Sisma, ufficio per la ricostruzione:
incarico alla mamma di Lodolini
Grillini sul piede di guerra

REGIONE – E' stata scelta da Ceriscioli come vice commissario, guadagnerà 28mila euro all'anno fino a fine legislatura. Il 31 marzo era scaduto il contratto di addetta al gruppo Pd del consiglio regionale. Il capogruppo M5S Gianni Maggi: “Le mie più vive felicitazioni all'onorevole del Pd per l'incarico ricevuto dalla madre"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

pd-ceriscioli-porto-potenza-picena-6-400x267

Il presidente della Regione Luca Ceriscioli

 

Un braccio destro in più per Cesare Spuri nell’ufficio ricostruzione del post sisma. Ma a far tuonare il M5S contro Palazzo Raffaello è il nome scelto per questo incarico: Paola Bonacorsi, la madre del deputato Pd Emanuele Lodolini. La nomina è avvenuta martedì scorso con delibera di giunta regionale, a Bonacorsi verrà fatto un contratto di lavoro dal primo luglio e fino al termine della legislatura per un compenso di 28mila euro all’anno, in qualità di addetta alla segreteria del presidente della giunta Regione Luca Ceriscioli, in particolare con il compito di “vice commissario per gli interventi della ricostruzione”. Bonacorsi passa così dal Consiglio regionale, come addetta al gruppo consiliare Pd, incarico scaduto lo scorso 31 marzo, alle dipendenze dirette del governatore. A criticare la scelta è il capogruppo M5S in Consiglio regionale Gianni Maggi.

Gianni-Maggi1-450x450

Gianni Maggi

“Nella legge regionale 130 approvata lo scorso aprile, che la politica chiama “omnibus” perché contiene modifiche di varie leggi, diverse tra loro ma spesso accomunate dagli stessi intenti “marchettari” – spiega l’esponente grillino – spicca la modifica dell’articolo 22 della legge 20 del 2001. Con questa modifica si inserisce una persona in più, sia nella segreteria del presidente della giunta per gli interventi relativi al terremoto che in quelle degli assessori. Noi avevamo presentato un emendamento per sopprimere l’articolo, ma la maggioranza lo ha bocciato perché aumentare le competenze in una fase così delicata come quella del dopo sisma è un atto dovuto nei confronti delle popolazioni colpite. Ora tre giorni fa la giunta ha individuato le competenza per le funzioni connesse all’incarico di vice Commissario per gli interventi della ricostruzione post terremoto, ossia Ceriscioli, nella persona di Paola Bonacorsi. Voglio porgere un augurio di un proficuo lavoro alla signora e le mie più vive felicitazioni all’onorevole Emanuele Lodolini per l’incarico conferito da Ceriscioli alla sua mamma”, conclude Maggi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X