Musicultura apre con Fortis:
“Eccellenza unica che va nutrita”

FESTIVAL - Partite le audizioni al teatro della Filarmonica. Il cantautore ha dedicato ai presenti il suo nuovo singolo "Con te". Premio della giuria a Salvario e Lene. Stasera il secondo appuntamento
- caricamento letture
Alberto-Fortis-1-650x488

Alberto Fortis

Fortis

 

Ha scritto “Duomo di notte”, una delle 100 canzoni più belle della storia del pop moderno Alberto Fortis, che ieri ha aperto la prima serata di selezioni di Musicultura al teatro della Filarmonica di Macerata. “Musicultura è un eccellenza unica che va nutrita, rappresenta il futuro della sostanza musicale – ha detto Fortis prima della sua esibizione – inseguire ciò che realmente si vuole fare, non scoraggiarsi mai di fronte alle porte prese in faccia. Ho sempre deciso di seguire quello che la mia musa mi ha detto di fare. La musica è un laboratorio, è un insieme di idee che noi abbiamo, come l’aria.” Fortis ha regalato al pubblico un’esibizione generosa e tra successi vecchi e nuovi ha dedicato ai presenti il suo nuovo singolo “Con te”, accompagnato dal battito di mani, con atmosfere quasi da cerimonia black.

Cesanelli-ass-Monteverde

Piero Cesanelli e Stefania Monteverde

Il direttore artistico del festival Piero Cesanelli ha parlato in apertura di “un grandissimo numero di partecipazioni”. Per questo, dice Cesanelli, “si è deciso di dedicare alle audizioni un weekend in più, proprio per poter dare a tutti gli artisti la possibilità di esibirsi. La musica che sentirete è quella che noi riteniamo la musica intelligente, popolare, di alto livello. Qui si respira l’aria della nuova canzone d’autore italiana.” Il sindaco di Macerata Romano Carancini ha fatto un appello al festival e ai suoi organizzatori: “lo spirito giovane di Musicultura – ha detto Carancini – è sinonimo di libertà e speranza. Sarà il punto di ripartenza per l’intero territorio, per farci rialzare psicologicamente dallo scossone del sisma che abbiamo vissuto e viviamo ancora.” Alla prima serata di audizioni anche il vicesindaco Stefania Monteverde, il rettore di Unicam Flavio Corradini, il docente Unimc La Matina, il cantautore Edoardo De Angelis e il direttore del teatro della Filarmonica Enrico Ruffini.

Sindaco-Macerata-Carancini-Lene

Elena Ruscitto premiata da Romano Carancini

A calcare il palcoscenico di Musicultura nel suo primo giorno di gara Giulia Catuogno, Eugenio Rodondi, Antonio Ferrari, Salvario e Lene, alias Elena Ruscitto di Vimodrone a cui per l’originale e intensa interpretazione caratterizzata da una voce versatile e potente è andato il premio della giuria di Musicultura. Un Certain Regard per la migliore performance della serata e anche il premio Gradimento del pubblico Val di Chienti espresso dai voti dei presenti in sala. Domani domenica 29 gennaio si sfideranno: Francesca Sarasso, Lovain, Lumanera, Andrea Del Rivo e Teo Manzo. Tra le novità del festival nelle audizioni live della domenica l’iniziativa Accordiletterari, con la presentazione del libro della settimana e un assaggio di lettura tratto dalle collane di Liberilibri.
E’ possibile seguire lo streaming live delle audizioni sul canale youtube di Musicultura: www.youtube.com/user/musicultura



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X