Emergenza luce e neve,
Ceriscioli: “Priorità a frazioni isolate”

MALTEMPO - Restano senza corrente ancora 9mila e 900 case. Il governatore fa il punto: "In campo ogni mezzo per dare risposte". L'assessore Sciapichetti chiede a Terna, gestore dell'alta tensione, "di impiegare tutte le forze disponibili per garantire l'elettricità. Siamo molto preoccupati perché ormai da troppi giorni la popolazione subisce questa gravissima mancanza"
- caricamento letture
neve-Carabinieri-Forestali-di-Fiastra-Matelica-e-Ussita-allevamento-matelica

Un allevamento a Matelica

 

scolastici-macereto-1-400x267

Un asino bloccato dalla neve a Macereto (Visso)

 

Ancora 9mila e 900 case senza elettricità nelle Marche, 200 mezzi in campo per l’emergenza neve e frazioni isolate. “Stiamo mettendo a disposizione ogni mezzo, ogni uomo, ogni risorsa, ogni euro per dare risposte ai cittadini – dice in una nota il governatore Luca Ceriscioli -. La notizia dei dispersi marchigiani dell’hotel di Farindola per i quali stanno continuando le ricerche è chiaro che fra tutte è la più pesante (leggi l’articolo). La priorità è liberare le frazioni dall’isolamento. La neve si inserisce in misura straordinaria in una situazione incredibile di un altro sisma addirittura in contemporanea. Da mesi tutte le strutture che seguono l’emergenza e l’assistenza sono operative e ora si trovano di nuovo in un contesto di grande difficoltà. Il sistema di Protezione civile che coinvolge Regione, prefetture, strutture provinciali e comunali e a livello nazionale anche l’esercito è al lavoro e ognuno porta le risorse a sua disposizione. Sono centinaia i mezzi pesanti che stanno operando e centinaia le persone al lavoro oltre agli uomini e ai mezzi previsti dai piani comunali e dalle province. Per tutta la giornata attraverso il Dicomac, che coordina i flussi, continueranno ad arrivare colonne dalle altre regioni che ringrazio. Noi li indirizziamo in modo che ogni Comune che ha fatto richiesta possa avere in giornata mezzi suppletivi rispetto a quelli che già sono al lavoro per liberare dall’isolamento tutte le frazioni, tra cui molte ancora senza luce. Questa resta la prima priorità per poi ridare ai cittadini la sicurezza di cui hanno bisogno”.

soccorso-alpino-hotel-rigopiano-4-400x300

Gli uomini del Soccorso alpino all’hotel Rigopiano

Sul problema black out, che ha messo in ginocchio gran parte dell’entroterra in questi giorni, interviene anche l’assessore regionale alla Protezione civile Angelo Sciapichetti: “Siamo molto preoccupati – dice Sciapichetti in una nota – perché ormai da troppi giorni la popolazione subisce questa gravissima mancanza che si aggiunge ad una situazione di estrema drammaticità. Sono ancora troppe le famiglie che non hanno energia elettrica da più di 48 ore. A Terna (ditta che gestisce l’alta tensione, ndr), chiediamo di impiegare tutte le forze disponibili per garantire l’alimentazione con uno sforzo finale che a questo punto e’ assolutamente indispensabile”. Nel frattempo il segretario regionale del Pd Francesco Comi ha convocato per domani alle 14 una riunione nella sede del partito regionale, ad Ancona, per discutere di eventuali proposte da sottoporre al governo in seguito agli ultimi eventi sismici e all’emergenza neve.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X