Bilancio, Silenzi: “Noi compatti,
grillini dilettanti e frasi fatte a destra”

CIVITANOVA - L'analisi dell'assessore dopo il Consiglio che ha promosso il documento: "L'opposizione dovrebbe interrogarsi"
- caricamento letture
Guido Frinconi e Giulio Silenzi

Guido Frinconi e Giulio Silenzi

 

di Laura Boccanera

«Il risultato politico del Consiglio è che la maggioranza esce compatta dalla votazione sul bilancio, la lettura del voto dell’altra sera è questa, l’opposizione dovrebbe invece interrogarsi». Ne è convinto l’assessore Giulio Silenzi che a voto espletato e con qualche giorno di distanza dal consiglio dell’altra sera (leggi l’articolo) fa un’analisi tecnica delle voci, ma dà anche una lettura più politica, lanciando frecciate a destra e a grillini. «L’opposizione all’appello del voto si presenta in 5 anziché in 9 con il centrodestra che non presenta neanche un emendamento e non entra nel merito delle scelte, ma propone le solite frasi fatte – dice Silenzi – mentre i grillini presentano un emendamento da dilettanti allo sbaraglio». Nel merito della previsione 2016 Silenzi invece esprime soddisfazione: «E’ un bilancio con tutti indicatori positivi, senza tagli e anzi, con un incremento di servizi e riduzione dell’indebitamento. Il debito si riduce da 63 milioni di euro a 48.5 milioni in conto capitale, la Tari viene ridotta del 4% che incide sul bilancio per 320 mila euro. Inoltre non aver fatto pagare ai cittadini Imu e Tasi da parte del governo Renzi ha significato un risparmio di 2 milioni 700 mila euro per le 11.500 famiglie civitanovesi e la novità è che il governo obbliga i comuni a non aumentare le tariffe per rimpinguare il mancato incasso, ma reintegra dall’alto quelle entrate». Tra i numeri forniti da Silenzi ci sono poi la riduzione di 80mila euro di spesa corrente, gli 800mila euro di recupero dall’evasione (400 mila dalla tassa rifiuti e 400 mila da Ici e Imu) e dal riclassamento catastale di 230 immobili fra case popolari che non erano tali, e altre categorie, tra cui quelle commerciali. Un 20% del bilancio è occupato dai servizi sociali con 2 milioni di euro per l’attività del Comune e 7 milioni 288 mila euro delle attività dell’ambito sociale. Gli oneri di urbanizzazione passano da 1.5 milioni di euro a 2,2 milioni di euro. A queste cifre si aggiungono 55 mila euro subito spendibili nella tesoreria del comune derivanti dall’Europa grazie ad un progetto presentato per la valorizzazione del porto e delle attività culturali che verranno usati per progetti di comunicazione e valorizzazione dell’area portuale, tra cui un nuovo video di Paolo Doppieri dopo Wonderful life.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X