Civitanova dedicherà una via
a Marco Pannella

Lo ha deciso la commissione toponomastica, individuando per l'intitolazione il tratto stradale di collegamento tra via Ferrari e via Gobetti, nella zona industriale di Santa Maria Apparente. La proposta è stata lanciata da Ivo Costamagna. Attesa la deroga della prefettura, non essendo trascorsi 10 anni dalla scomparsa
- caricamento letture
Marco Pannella

Marco Pannella

Civitanova intitolerà una via a Marco Pannella. Una decisione arrivata a poche ore dalla scomparsa dal leader del partito radicale avvenuta ieri. Lo ha deciso la commissione toponomastica, che si è riunita nel tardo pomeriggio di giovedì, individuando per l’intitolazione il tratto stradale di collegamento tra via Ferrari e via Gobetti, nella zona industriale di Santa Maria Apparente. Un omaggio ad un protagonista della politica italiana che con le sue innumerevoli battaglie, in particolare in materia di diritti civili, ha inciso profondamente nella società italiana. La scelta arriva nell’immediatezza della scomparsa di Pannella e per questo richiederà una deroga da parte della prefettura, non essendo trascorsi i 10 anni dalla morte previsti per legge. La proposta è stata lanciata dal presidente del consiglio comunale Ivo Costamagna, che ha trovato immediata approvazione dagli altri commissari. «La commissione ha approvato ed ora trasmetterà gli atti alla giunta – spiega Costamagna – per l’avvio dell’iter che porterà concretamente ad intitolare la via. Le battaglie di Pannella possono essere state più o meno condivisibili, ma non si può certo negare la sua figura di statista e il suo rilievo nella politica e nella società italiana. Siamo sicuramente i primi in Italia ad onorarne la memoria, collocandolo in una zona vicina alla via intitolata ad un altro grande italiano: Sandro Pertini. Ho avuto l’occasione di conoscerlo personalmente negli anni 80, quando ero il sindaco più giovane d’Italia e mi fece intervistare da Radio Radicale. Abbiamo condiviso tante battaglie e ora ricordo l’abbraccio inaspettato e caloroso con cui mi salutò pubblicamente il 13 settembre scorso alla festa nazionale del Psi e dell’Avanti! Ci ha lasciato una grande ed impegnativa eredità: una comunità da riunire. Lo faremo avendolo sempre accanto».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X