Maceratese a Pisa, Nascimbeni:
“Sarà una domenica lunghissima”

LA GRANDE SFIDA - L'avvocato, presidente dell'associazione Amici della Rata, presenta la sfida secca dei quarti di finale dei play off. Finora sono stati venduti 700 biglietti, pronti 5 pullman
- caricamento letture
VERSO PISA-MACERATESE - La vignetta di Liviana Andrenelli

VERSO PISA-MACERATESE – La vignetta di Liviana Andrenelli

L'avvocato Giancarlo Nascimbeni

L’avvocato Giancarlo Nascimbeni

 

di Sara Santacchi

Le tinte biancorosse hanno colorato la città, accompagnando il conto alla rovescia dei giorni che separano alla data storica (leggi l’articolo). Inizia la scalata alla serie B, domani all’Arena Garibaldi la Maceratese alle 16 affronterà nei quarti di finale il Pisa. Una data segnata su tutti i calendari dei tifosi, alla quale non mancherà l’avvocato Giancarlo Nascimbeni, dirigente storico della società biancorossa e oggi presidente dell’Associazione Amici della Rata. Nel corso della stagione Pisa e Maceratese hanno pareggiato in entrambe le gare, ma questa volta sarà il momento della verità: dentro o fuori, non sono previste ulteriori prove d’appello, tra le due ne rimarrà solo una.

Un momento di Maceratese-Pisa all'Helvia Recina. Le due squadre potrebbero ritrovarsi subito contro nei quarti di finale dei play off. I due precedenti incontri in campionato sono finiti in pareggio

Un momento di Maceratese-Pisa all’Helvia Recina. Le due squadre potrebbero ritrovarsi subito contro nei quarti di finale dei play off. I due precedenti incontri in campionato sono finiti in pareggio

Nascimbeni, considerando la partita del ritorno giocata poche settimane fa a Macerata, molto tattica, a tratti quasi bloccata, che incontro si aspetta domenica?

“In realtà una sfida molto simile. Nonostante in campionato entrambi i match siano terminati con un pareggio, sono state partite molto diverse. A Pisa è stata una gara vibrante in cui le squadre si sono affrontate anche con una certa leggerezza. Al ritorno le due formazioni si temevano e si è vista una partita più fisica e tattica. Prevedo un incontro simile domenica. La posta in palio è altissima ed essendo l’unico turno a gara secca nessuno vorrà rischiare. Prevedo una partita lunghissima”.

Il Pisa giocando in casa pensa sia favorita?

“Il fattore campo può essere un’arma a doppio taglio: loro avranno sicuramente pressione. I pronostici sono tutti a favore del Pisa ma la Maceratese più volte nel corso della stagione li ha stravolti e, ad inizio campionato, nessuno avrebbe scommesso sul fatto che avrebbe centrato i play off. Ha la mente libera e non ha niente da perdere. L’Ascoli lo scorso anno era la grande favorita e invece uscì ai supplementari della prima gara”.

Una vignetta di sfottò di tifosi del Pisa

Una vignetta di sfottò di tifosi del Pisa

Quali sono i punti forti della formazione toscana?

“La qualità dei giocatori è altissima e anche di categoria superiore. Le individualità possono fare la differenza e su calcio piazzato i toscani sono spesso stati micidiali”.

E quelli della Maceratese?

“Sul piano agonistico penso che sia fortissima. La velocità delle ripartenze e la solidità difensiva penso siano i tratti distintivi della squadra. Mi soffermerei poco sulla Maceratese delle ultime uscite perché si è trattata di un’altra compagine, che aveva già la testa ai play off e questo ci può stare. Il calo psicologico una volta raggiunto l’obiettivo è fisiologico. Non dimentichiamo che la Maceratese ha giocatori che sono abituati a questo tipo di incontri, che già l’anno scorso hanno disputato i play off e anche in piazze calde e stadi bollenti”.

Che aria si respira in città per questo appuntamento storico?

“Non c’è posto in cui non si parli della partita. Sarebbe stato bello vivere questa giornata di festa all’Helvia Recina, ma va bene così. La vicinanza alla squadra c’è da parte dei tifosi che non faranno mancare il proprio sostegno”.

Un pronostico?

“Sarà una partita lunghissima, difficile fare un pronostico, ma credo che non si deciderà nei 90′ regolamentari”.

ENTUSIAMO IN CITTA' - I commenti dei tifosi della Maceratesi ai microfoni di CMtv

ENTUSIAMO IN CITTA’ – I commenti dei tifosi della Maceratesi ai microfoni di CMtv

Sono 700 i tagliandi venduti finora nel capoluogo. Cinque i pullman riempiti dai tifosi della Maceratese che partiranno domani (domenica) alle 9 dal parcheggio dello stadio Helvia Recina. Intanto la Procura Federale ha confermato la sentenza nei confronti del Pisa che aveva fatto ricorso alla decisione presa nei confronti di Fabrizio Lucchesi, confermando la sua inibizione fino al 31 dicembre 2016 nonchè nessuna penalizzazione a carico dei nerazzurri per la presunta irregolarità della fidejussione. 

Per i tifosi della Maceratese, vicino all’Arena Garibaldi sarà disposta un’area di parcheggio in via Contessa Matilde, contigua alla via di accesso al settore ospiti (Curva Sud), presidiata dalle forze dell’ordine. Per raggiungere l’impianto sportivo Arena Garibaldi è dunque consiglia il seguente itinerario: Uscita casello autostradale “Pisa Centro” – ss 1 Aurelia (direzione Pisa) viale delle Cascine – via Contessa Matilde- parcheggio tifoseria ospite (piazza Arcivescovado); il percorso è segnalato da apposita cartellonistica.

La conferenza stampa di mister Cristian Bucchi prima della partenza per Pisa (LEGGI L’ARTICOLO). 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X