Micozzi apre le porte di casa Pd:
“Nessun giallo sulle tessere,
bisogna seguire le regole”

MACERATA - All'indomani della polemica aperta dal dirigente Nicola Perfetti il segretario risponde sull'accesso all'elenco degli iscritti: "C'è una norma dello statuto nazionale che dice come fare e non si può violare. Occorre partecipare di più alle nostre iniziative". Sullo stallo ParkSì: "Fermi e in attesa di ulteriore documentazione"
- caricamento letture
Paolo Micozzi_Foto LB

Il segretario del Pd di Macerata Paolo Micozzi

di Claudio Ricci

Casa Pd: il segretario comunale Paolo Micozzi apre le porte e mette in chiaro alcuni punti. Dal mistero dell’identità degli iscritti sollevato ieri dal dirigente Nicola Perfetti (leggi l’articolo), al ParkSì mai arrivato in Consiglio comunale, fino alla visita dell’ex premier e anti-renziano Massimo D’Alema venerdì a Macerata (leggi l’articolo). Si parte proprio dal giallo sull’accesso all’anagrafe dei tesserati 2015 sollevato ieri dal membro del direttivo cittadino. «Non c’è nessun giallo – stempera Micozzi – La prima regola quando si fa parte di un partito è che si accettano le norme stabilite dal partito stesso. Ci sono norme che disciplinano il trattamento dei dati degli iscritti e non sono nel regolamento regionale ma nello statuto nazionale. All’articolo 41 vengono indicate quali sono le strade da seguire per accedere all’anagrafe iscritti». La norma citata da Micozzi rimanda ad un regolamento per l’accesso all’anagrafe degli iscritti, con procedure esplicative e norme attuative, deliberato dal congresso nazionale del Pd nell’ottobre 2013: «Viene specificato che occorre inoltrare una richiesta motivata ad una commissione congressuale che garantisce la parità di trattamento dei dati in caso di campagne elettorali o di tesseramenti. La stessa commissione sta validando le tessere per cui se dovesse esserci un condannato o un indagato, come giustamente ha fatto notare Perfetti, questo verrebbe fuori».

Nicola Perfetti

Nicola Perfetti

Quindi entra nel merito delle eccezioni mosse dal membro del direttivo maceratese: «La norma dell’Autohority citata da Perfetti è vera ma è generale. Il regolamento di partito prevede che i nominativi possano essere dati solo nell’imminenza di una scadenza elettorale o di una campagna tesseramenti. Il segretario non può violare una norma prevista dallo statuto nazionale e questo lo dovrebbe sapere. Se ci fosse una maggiore partecipazione alle iniziative questo tipo di problematiche non si verrebbero a creare. A proposito di trasparenza, ad esempio, stiamo portando avanti il ciclo di incontri nei quartieri proprio per avvicinare la cittadinanza alle attività di partito e amministrative. Il 20 saremo a Villa Potenza e il 27 a Corneto».

Il segretario fa luce sulla questione Park Sì. In attesa che la delibera (annunciata dapprima per Natale ma mai approdata in Assise) arrivi in Consiglio tutto tace. Soprattutto in casa Pd dove secondo i maligni regna ancora l’avversione nei confronti dell’operazione sponsorizzata dal sindaco Romano Carancini. «Qualche rallentamento c’è stato  – commenta Micozzi – e i tempi per l’approdo in consiglio sono superati rispetto alle previsioni. La decisione rimane ferma perché stiamo aspettando ulteriore documentazione. In particolare devono arrivare il parere del Centro nazionale di studi sugli enti locali in merito alla fattibilità amministrativa dell’operazione e il parere dell’avvocato Lucchetti di Ancona sull’affidamento in house del parcheggio ad Apm».

Dulcis in fundo, un commento alla visita dell’ex premier Massimo D’Alema venerdì all’università di Macerata: «E’ un esponente di spicco del partito anche se su alcune sue posizioni non mi ritrovo. Cercherò di essere presente magari per una parte dell’incontro anche se in corrispondenza dell’evento ci sarà l’inaugurazione della Raci a cui vorrei partecipare».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X