Maxi sequestro di pallet contraffatti
Denunciato un imprenditore

POTENZA PICENA - Operazione della guardia di finanza di Porto Recanati in due laboratori artigianali usati per la produzione. Scoperto un giro di affari per centinaia di migliaia di euro - VIDEO
- caricamento letture

Il video dell’operazione delle fiamme gialle di Porto Recanati

Alcuni dei pallet sequestrati

Alcuni dei pallet sequestrati

Produceva a Potenza Picena pallet falsi e privi delle garanzie di legge con marchio industriale “Eur-Epal” per un giro d’affari di centinaia di migliaia di euro. Un imprenditore è stato denunciato e la guardia di finanza di Porto Recanati ha sequestrato due laboratori artigianali usati per la produzione, un’area usata come deposito e 224 mila pezzi tra bancali contraffatti, utensileria e attrezzatura.

Le fiamme gialle impegnate in indagini su imprenditori componenti di una filiera del falso, sulla base di azioni investigative sul territorio e riscontri sulla  documentazione acquisita, hanno controllato l’azienda di Potenza Picena portando alla luce due laboratori in cui venivano illecitamente lavorati, riparati e commercializzati bancali con marchio industriale “Eue-Epal”, assemblando materiali non idonei a garantire la qualità, la sicurezza e l’igiene dei prodotti.
La frode commerciale veniva attuata in laboratori, opportunamente occultati alla vista, senza il rispetto delle specifiche norme in materia fitosanitaria, strettamente inerenti al settore degli imballaggi in legno destinati ad essere utilizzati nel commercio, anche di generi alimentari, ponendo in tal modo a rischio l’igiene della merce, con la possibile diffusione nel territorio di organismi nocivi e pregiudizievoli per i vegetali o per i prodotti vegetali.

Può infatti accadere che prodotti alimentari vengano trasportati su pallet precedentemente usati per il trasporto di prodotti chimici, con conseguenti rischi sanitari per il consumatore o che incidenti nella movimentazione dei carichi siano causati da pallet non in regola, mettendo a repentaglio la sicurezza e la vita stessa dei lavoratori.

Un responsabile è stato segnalato alla procura  per il commercio di merce contraffatta e prodotti industriali recanti false indicazioni.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X