Giunta: Lambertucci e Marconi
mettono tutti d’accordo

REGIONE- I maceratesi vicini alla nomina di assessori. Alla segretaria dimissionaria del Pd provinciale probabile delega al Lavoro. Servizi sociali e Famiglia l'incarico per il consigliere Udc di Recanati
- caricamento letture
lambertucci 2

Teresa Lambertucci

Due maceratesi nella giunta regionale. Con molta probabilità Teresa Lambertucci e Luca Marconi occuperanno un posto nella squadra di governo. Nell’incontro di ieri dei vertici del Pd il nome della segretaria provinciale dimissionaria dei Democrat è stato fatto insistentemente tra le possibili nomine esterne del governatore Luca Ceriscioli che nella squadra di 6 assessori auspicava l’ingresso di almeno tre donne. Tra le papabili proprio Lambertucci, forte non solo di una prestazione elettorale considerevole (terza tra i maceratesi dopo Angelo Sciapichetti e Francesco Micucci con 2292 preferenze) ma anche dell’esperienza nell’incarico di partito provinciale. La delega potrebbe essere pesante, sul lavoro e le attività produttive. Una nomina data quasi per certa dunque se non fosse per la resistenza dei “comiani” che negli ultimi giorni ha causato non pochi contrasti nel Pd maceratese.

Luca Marconi_Foto LB

Luca Marconi

A sostenere la mozione Lambertucci anche il senatore di Potenza Picena Mario Morgoni che al riguardo dice: «Le nomine spettano al presidente Ceriscioli ma saluterei di buon grado la scelta di Teresa Lambertucci sia politicamente che come rappresentanza del territorio. La reputo una persona capace e competente, che ha fatto un ottimo lavoro alla guida del Pd maceratese. Inoltre è preparata nel settore del Lavoro. Con lei in giunta e la possibile nomina di Marconi dell’Udc il nostro territorio avrebbe una rappresentanza forte nel governo regionale potendo contare inoltre sui due consiglieri del Pd Sciapichetti e Micucci». A questo punto le probabilità che il segretario regionale Comi possa trovare un posto in giunta  si fanno sempre più scarse. Sul fronte Popolari-Udc si spalancano le porte dell’esecutivo per il recanatese Luca Marconi. Unico tra i cattolici maceratesi ad essere eletto in consiglio con 1678 voti Marconi potrebbe riavere la delega ai Servizi sociali e la Famiglia già ricoperta nel precedente mandato.

(Cla.Ri.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X