Marche Libri, dietro il ‘bancone’
c’è Macerata: la Fiera dell’Editoria
inaugurata con 54 espositori

Taglio del nastro al San Paolo: orario prolungato fino alle 23. "Per intercettare anche i giovani degli Aperitivi europei" annuncia Stefania Monteverde. Carancini: "A novembre, un'altra iniziativa (affidata all'associazione Contesto) nel 'racconto' dell'esperienza delle città marchigiane all'Expo. Tra gli editori, una Casa gloriosa: Laterza
- caricamento letture
Monteverde_Borraccini_Carancini_Pietrani_Foto LB (2)

Il taglio del nastro di Marche Libri, da sinistra l’assessore Stefania Monteverde, il pro rettore Marisa Borraccini, il sindaco Romano Carancini e il direttore artistico Giorgio Pietrani

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (10)

Fiera Marche è stata allestita all’interno dell’auditorium San Paolo

di Maurizio Verdenelli

Venerdì Grandi Eventi nel centro storico maceratese. Ed allora è possibile che il capoluogo da oggi fino a domenica ‘libraio delle Marche’ dietro al ‘bancone’ della Fiera dell’Editoria con la partecipazione di 54 aziende e di un’autentica gloria italiana del settore come Laterza, possa brindare. Non come la ‘Cinderella di Dante Ferretti fino a mezzanotte, tuttavia almeno fino alle ventitré. Un cin cin val bene un matrimonio ‘mettendo insieme diversi pubblici’ (dice l’assessore Stefania Monteverde) cercando d’interessare alla lettura i tantissimi giovani che in nome degli Aperitivi europei in queste serate che anticipano l’estate stanno gioiosamente assediando la città vecchia nei caffè che gareggiano nel numero con le librerie del centro, anche se dobbiamo a malincuore registrare in queste ore l’uscita del ‘negozio Mondadori’ in corso della Repubblica (leggi l’articolo). Tuttavia non c’è stato spazio per qualche malinconia nella bella seppure autarchica manifestazione (la Regione non c’era, né l’assessore alla Cultura da poco dimissionario, Pietro Marcolini) attraverso cui Macerata Racconta ha portato al ‘tempio’, quello di San Paolo appunto, la sua creatura prediletta: ‘Marche Libri’. “Una costola fondamentale –ha detto il direttore artistico, Giorgio Pietrani- che nello spazio di un lustro ha acquistato autonomia e forza sostanziale, diventando quest’anno ‘la’ Fiera dell’editoria delle Marche in assenza del Salone del Libro”.

Stefania Monteverde_Foto LB

Lo stand de Laterza

Qualche numero, snocciolato con premura materna, da Argia Merlini che è la ‘regista’ dell’esposizione alla San Paolo, dove gli altari seicento/settecenteschi hanno lasciato il posto agli allestimenti di “ben 54 editori, di cui 34 marchigiani. E dall’Italia hanno risposto all’invito, e in alcuni casi autoinvitandosi, due prestigiose collane di Economia e il ‘gioiello’ Laterza”. Che domani mattina, all’Aula 5 di Unimc, via don Minzoni, organizza l’incontro con il professor Giuseppe Nifosì: ‘Arte e passione/L’Arte è passione?’. Non ha dubbi il sindaco che ha dedicato il colore rosso Macerata alla passione per la cultura e i libri, e il verde in omaggio alla Monteverde, motore turbo dell’evento organizzato dall’associazione ConTesto.

L’occasione è giusta per Carancini per annunciare ‘a futura memoria’ una grossa novità: “Da novembre saranno individuati luoghi per ‘raccontare’ le città delle Marche all’Expo, un fil rouge che sarà affidato proprio all’organizzazione di ConTesto. Che dal 2011 ad oggi ha saputo far crescere in città un seme importante”. In realtà il momento per l’Editoria, data la crisi, è particolarmente difficile e la parola che da stand in stand ‘passa’ è abnegazione, sacrificio, low profile. A quest’idea si è ispirata anche la cooperativa ‘Meridiana’ cui si deve l’architettura dell’Expo: materiali poveri, polistirolo, cassette di legno per imballaggio ed un ‘foglio’ di plastica resistente a copertura. Tutto a far da contrasto con l’opulenza degli interni della chiesa-auditorium dovuta alla filantropia del nobile Vincenzo Berardi al cui eccezionale lascito si devono i palazzi più importanti del capoluogo. Uno sponsor così… e quando mai ritornerà nella ‘Città di Maria’? “In realtà servono molto le istituzioni a questo punto” dice la Monteverde. E raccogliendo la citazione di Pietrani in chiave stendhaliana: “La passione non è cieca: è visionaria” definisce ‘visionari’ gli editori presenti: “in numero sempre crescente a dimostrare la vitalità di una manifestazione”. E trovandosi in un luogo, che pure fu di culto -torna ad esserlo di volta in volta- qualcuno accenna ad un’ardita comparazione tra il successo di Macerata Racconta e il miracolo ricorrente dello scioglimento del sangue di san Gennaro. Approfittando magari dell’assenza del vescovo Marconi che non è venuto all’inaugurazione, impegnato in un’altra concomitante occasione: la presentazione di un libro a cura della Fondazione Carima.

IMG_4406

L’assessore Monteverde e il direttore Pietrani

L’importante in ogni caso è che il libro sia sempre al centro del dibattito e non solo sugli scaffali (“Ornamenta parietum” secondo la definizione di Seneca nel ‘De Tranquillitate animi”) anche se solo un italiano su due legge nello spazio di un anno, un libro: questo frutto dell’amore, solo per amore, di uno dei tanti editori noncurante della fulminante previsione del ‘Giovane Favoloso’ che scriveva il 25 febbraio 1828 ad Antonio Papadopoli: “Con questa razza di giudizio e di critica che si trova oggi in Italia, coglione chi si affatica a pensare e a scrivere”. Tuttavia, ieri pomeriggio, a smentire un po’ Giacomo Leopardi c’erano loro: Maila, Serena e Giada, allieve dell’Istituto Pannaggi (indirizzo grafico pubblicitario, puntualizzano): sorridenti, giovani hostess che accolgono il pubblico di Marche Libri alla Fiera del Libro “patrimonio che affido ai giovani della città” dice Carancini, prima che arrivi il rettore di Unimc, Luigi Lacchè. E’ l’ultimo, accademico sigillo per il capoluogo, per un week end ‘libraio’ delle Marche prima del cin cin: lasciate che i giovani dei bar vengano a noi.

(foto di Lucrezia Benfatto)

 

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (6)

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (5)

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (4)

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (3)

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (2)

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (1)

 

 

Romano Carancini_Foto LB (3)

Romano Carancini_Foto LB (2)

Romano Carancini_Foto LB (1)

Monteverde_Borraccini_Carancini_Pietrani_Foto LB (1)

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (12)

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (11)

 

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (9)

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (8)

Inaugurazione fiera editoria 2015_foto LB (7)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X