Festeggiamenti no stop per San Giuliano,
270 papere servite negli stand

MACERATA - Al via la tradizionale fiera per la festa del patrono, con la novità delle bancarelle in corso Cairoli. La pro loco si appresta a servire 1.500 pasti della tradizione. Stasera balli in piazza Libertà. Critica Loriana Settembri, ristoratrice del centro: "Penalizzante per le nostre attività la scelta di distribuire pasti gratis nei giorni scorsi"
- caricamento letture
Gli stand in piazza della Libertà

Gli stand in piazza della Libertà

 

Francesca Verdinelli

Francesca Verdinelli

 

di Claudio Ricci

Gli stand e i volontari della Pro loco di Macerata sono già all’opera da mercoledì per assicurare un San Giuliano gustoso. Alla guida dei fornelli, fino a ieri sera lo chef  Leonardo Romiti. Da oggi, con l’ingresso ufficiale del menù a base di papera, entra in gioco lo staff di Giancarlo Schiaffi (Il Ghiottone) che può contare sull’esperienza della cuoca Francesca Verdinelli, ormai punto di riferimento per la Pro loco nella preparazione delle oltre 250 papere mediamente consumate, come da tradizione, per la festa del santo patrono. “Quest’anno per la precisione sono 270 le papere pronte da cuocere – racconta Francesca –  Solo nelle giornate di sabato e domenica, la Pro loco prepara una media di 700 pasti ogni sera.  Da un mese mi dedico, grazie all’assistenza delle due aiuto-cuoche Rita e Daniela, alla preparazione degli animali, che vanno prima puliti e poi salati. Ieri abbiamo provveduto alla prima cottura.  50 o 60 capi vanno lavorati solo per il sugo per pappardelle, gnocchi e per i tipici vincisgrassi. Passando ai secondi: papera arrosto, braciole di capocollo e cotoletta alla milanese. Quest’ultima, ricetta non proprio locale, pensata per avvicinarsi al gusto dei più giovani. Per concludere: una bella frittura di olive e creme, tutte rigorosamente fatte a mano. A coronare il pasto i dolci tipici, dalle crostate al ciambellone a cura della Pro Loco”.
C’è anche però chi non apprezza fino in fondo il menù, il sistema adottato dalla Pro Loco e l’allestimento degli stand in pieno centro cittadino. “Già la scelta di distribuire in piazza i pasti sembra penalizzante per attività come la mia – commenta Loriana Settembri della piadineria Il Casolare- In più ho sentito che nelle serate di mercoledì e giovedì, la Pro Loco ha distribuito penne gratis togliendo di fatto clienti ai ristoranti. Sarebbe meglio tornare alla vecchia sistemazione della Pro Loco ai Giardini Diaz”.

san giuliano_2014 (9)Dal ricco menù gastronomico, passiamo a quello vario e non meno allettante degli intrattenimenti.  Dal primo pomeriggio di oggi spazio alle bancarelle che occuperanno tutta la città, da corso Cavour a corso Cairoli.  Ad intrattenere i visitatori con esigenze diverse continuano poi le mostre proposte dal circuito Maceratamusei : “L’oro e il rosso” a Palazzo Buonaccorsi, “Sferisterio50, Esercizi di memoria” all’auditorium San Paolo, al teatro Lauro Rossi, alla biblioteca comunale Mozzi-Borgetti e alla galleria Galeotti e le visite guidate nel pomeriggio alla Torre civica. Fulcro dei festeggiamenti la serata danzante sulle note del re del liscio, Mirko Casadei, in piazza della Libertà a partire dalle 21,30. Per tutta la giornata di domenica, si andrà avanti con la tradizionale fiera concerti, mostre in ogni angolo della città. A partire dalle 21 in piazza della Libertà, musica con “Carosello Show”. Finale col botto con lo spettacolo pirotecnico della ditta dei fratelli Allevi a partire dalle 23,30.

san giuliano_2014 (12)

san giuliano_2014 (11)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X