La musica classica
riaccende lo Sferisterio

NOTTE DI NOTE - Bilancio positivo per "Ouverture Maceratese", il concerto sinfonico che ha animato ieri sera l'Arena. Sul palco l'orchestra Monteverdi, diretta dal maestro Massimo Paolella e il coro Sibilla, guidato dal maestro Fabiano Pippa
- caricamento letture

[slideshow_deploy id=’565688′]

(In alto la galleria fotografica di Lucrezia Benfatto)

 

Concerto Sinfonico Sferisterio (37)

L’Orchestra Monteverdi

di Erika Mariniello

Una carrellata di ouverture e di intermezzi sinfonici, ieri sera, hanno animato lo Sferisterio che – dopo il successo della stagione lirica che ha registrato incassi per oltre un milione d’euro – ha riaperto i battenti con una serata dedicata alla musica classica e popolare. Successo di pubblico – con oltre 800 appassionati – per l’evento intitolato “Ouverture Maceratese” fortemente voluto da un nutrito gruppo di sponsor, tra cui spicca la Banca dell’Adriatico accanto ad aziende come Camilletti impianti, Belisario che ha offerto una degustazioni di vini al termine della serata, K2 Prima, Romcaffè, Conad, Apm, Edif, Fiosport e l’Associazione Commercianti del Centro storico di Macerata. Lo spettacolo, patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Macerata, si è aperto con l’emozione dell’inno di Mameli eseguito dall’orchestra sinfonica Monteverdi diretta dal maestro Massimo Paolella e dal coro Sibilla guidato dal maestro Fabiano Pippa. Da Mozart a Strauss, passando per Beethoven, Verdi, Donizetti, Mascagni, Rossini e Puccini, la serata è stata caratterizzata da un susseguirsi di brani di successo. Sul palco dell’Arena è salito anche l’applauditissimo coro Sibilla, eccellenza maceratese in attività dal 1976, protagonista con alcuni brani della tradizione popolare internazionale.
Concerto Sinfonico Sferisterio (7)

Il Coro Sibilla

Il Coro Sibilla

Il concerto è stato anche un modo per rendere omaggio al bicentenario dell’Arma dei Carabinieri, per l’occasione, durante la serata è stata eseguita la Fedelissima, è stato salutato il comandante uscente colonnello Marco di Stefano e dato il benvenuto a Stefano Di Iulio. Bilancio positivo per l’iniziativa organizzata grazie all’impegno della società calcistica Maceratese. Per la prima volta nel tempio della musica è andato in scena l’originale connubio tra calcio e cultura. “Abbiamo voluto organizzare questo evento proprio per dare forza al legame tra la musica e lo sport – ha commentato la presidente della Maceratese, Maria Francesca Tardella – La musica classica è una mia grande passione e spero che questo sia non rimanga un evento isolato”. Tra il pubblico, la squadra della Maceratese al completo, il sindaco di Macerata Romano Carancini, l’assessore allo sport Alferio Canesin, l’assessore alla cultura Stefania Monteverde, il patron di Musicultura Piero Cesanelli, l’onorevole Irene Manzi e il questore di Macerata Leucio Porto.

Concerto Sinfonico Sferisterio (34)

Concerto Sinfonico Sferisterio (29)

Concerto Sinfonico Sferisterio (23)

Concerto Sinfonico Sferisterio (13)

Concerto Sinfonico Sferisterio (1)

Concerto Sinfonico Sferisterio (6)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =