Breccia, da Porto Recanati al Mondiale
Il suo spot ha fatto infuriare
l’Arcidiocesi brasiliana

CALCIO - Il video della Rai girato per la competizione continentale che inizierà giovedì in Brasile ha creato tante polemiche per l'idea di far indossare al Cristo Redentore la maglia dell'azzurro Antonio Cassano
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

RAI Promo Mondiali Brasile 2014 v1 from fabio on Vimeo.

Fabio Breccia in compagnia dell'allenatore dell'Italia Cesare Prandelli

Fabio Breccia in compagnia dell’allenatore dell’Italia Cesare Prandelli

Il suo video ha fatto il giro del mondo, con la maglia numero 10 dell’Italia sulle spalle del Cristo Redentore. La firma sullo spot dei Mondiali per la Rai è di un giovane regista di Porto Recanati. Si tratta di del 37enne Fabio Breccia. Breccia si trova ora in Brasile per la realizzazione di un reportage. Tornerà in Italia nelle prossime settimane, approfittando della permanenza nel paese carioca per respirare l’aria Mundial.

Ha studiato all’Itis prima di trasferirsi nel 2001 a Roma per coltivare la sua grande passione. Vanta un proprio sito personale (www.fabiobreccia.com) ed è autore di decine di lavori di rilievo internazionale.

Fabio Breccia si divide per lavoro tra la Capitale e Milano dove collabora come regista con le emittenti Rai e Mediaset. In questi anni ha realizzato diversi  spot di grandi marchi come Mondo Convenienza, Expert, Nicon, Inail, Poste Italiane, Enel e, tra i numerosi altri, anche Goldenpoint,  Kia Motors e Hyunday. Per il cinema ha firmato il trailer del film Disney Maleficent. Ha lavorato come regista anche per altre importanti emittenti come Mtv, La7 e ha realizzato diversi video in collaborazione con il magazine automobilistico “Quattroruote”. 

Le splendide immagini raccolte a Rio hanno fatto centro. In questi giorni s’è levato anche un vespaio di polemiche. L’Arcidiocesi brasiliana s’è detta intenzionata a chiedere un risarcimento alla Rai: si parla di una somma che oscilla tra i 5 e i 7 milioni di euro. L’azione legale è costruita soprattutto sull’utilizzo del monumento.

Spot Rai

Lo spot della Rai per i Mondiali di calcio brasiliani

La mastodontica opera “art deco” risalente agli inizi del secolo scorso, ha 30 metri di altezza più 8 di piedistallo per un’apertura delle braccia di 28 metri: è diventata simbolo della città di Rio e di un intero paese. I vertici di viale Mazzini hanno deciso di prendere tempo prima di rispondere. E giovedì si entra nel vivo, con la partita di esordio tra i padroni di casa del Brasile e la Croazia.

La prima partita dell’Italia con l’Inghilterra si giocherà sabato alle 24 ora italiana.

a.b.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X