Macerata Rugby sul tetto delle Marche
“Adesso dateci una casa”

L'IMPRESA - La vittoria per 26-16 contro Fano permette ai ragazzi della Banca della Provincia Macerata di accedere alla fase nazionale che metterà in palio un posto in serie B. Il presidente Medori: "L'amministrazione comunale deve prenderci in considerazione. Non è possibile che per fare sport dobbiamo continuare a pagare"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il Macerata Rugby festeggia la vittoria del campionato

Il Macerata Rugby festeggia la vittoria del campionato

Il presidente del Macerata Rugby, Matteo Medori

Il presidente del Macerata Rugby, Matteo Medori

 

di Andrea Busiello

Dopo tanti sacrifici, finalmente il giorno tanto atteso è arrivato. Il Macerata Rugby vince il girone regionale di serie C con tre punti di vantaggio sui rivali del Falconara. Una stagione eccezionale, culminata con il successo odierno per 26-16 contro il Fano sul terreno di gioco di Villa Potenza. Per la formazione del capoluogo si aprono adesso le porte degli spareggi nazionali che garantiscono un posto in serie B. I primi di giugno (la data non è stata ancora stabilita) Mogetta e compagni si confronteranno in una sfida secca contro una formazione umbra e in caso di vittoria arriverebbe lo spareggio finale con gare di andata e ritorno. “Coroniamo un sogno. La soddisfazione per questo risultato è immensa – dice il presidente del Macerata Rugby Matteo Medori – Sono felice che oggi in campo sono scesi due ragazzi del 1995 del nostro vivaio perchè abbiamo sempre creduto e puntato sui nostri giovani”. La gioia di Medori è un sentimento che contrasta con la rabbia verso l’amministrazione comunale di Macerata: “Spero che il Sindaco Carancini e l’assessore allo sport Canesin si rendano conto di che realtà siamo diventati: avere 106 tesserati è un numero molto importante. Non è possibile che per fare sport dobbiamo continuare a pagare (la società gioca a Villa Potenza, ndr), adesso vogliamo una struttura tutta nostra. Ci meritamo una casa, non è giusto essere trattati in maniera diversa rispetto ad altre realtà sportive della nostra città“. Per parlare di ciò ci sarà tempo, oggi è giusto festeggiare per l’importante traguardo raggiunto.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X