Laboratorio di scrittura creativa-collettiva a Camerino

Mercoledì 15 gennaio riprende l’attività del gruppo "S-travolgiamo i luoghi della cultura" con un nuovo appuntamento di "Incharthia…lungo i sentieri delle foreste d’inchiostro"
- caricamento letture

cropped-Poster-S-travolgiamo-per-il-sito2Riprende l’attività del gruppo S-travolgiamo i luoghi della cultura con un nuovo appuntamento di Incharthia…lungo i sentieri delle foreste d’inchiostro: il Laboratorio di scrittura creativa-collettiva, con Paolo Nanni autore e promotore del sodalizio di scrittura collettiva Zaratan Clan.  L’appuntamento è mercoledì 15 gennaio, ore 18, al Museo delle Scienze di Camerino (Piazza dei Costanti 7).  La partecipazione è gratuita prenotandosi con una mail a stravolgiamo@gmail.com oppure telefonando al numero 0737 403182.

Lo scopo è far esplodere inventiva e possibilità tecniche è possibile grazie al metodo della scrittura creativa cooperativa. Un metodo innovativo per far evolvere velocemente stile e idee di chi già scrive e per superare la sindrome da foglio bianco per chi non ha mai scritto o ha smesso di farlo. Al centro del laboratorio c’è la scrittura di tipo narrativo, con possibili digressioni sul saggio e sulla poesia, in tre sessioni tematiche autoconclusive, ognuna indirizzata a un tema spaziotemporale:  futuro (mercoledì 15), presente (mercoledì 22) e passato (mercoledì 29)

Paolo Nanni

Paolo Nanni

Due sono le novità  che, grazie al progetto “S-travolgiamo i luoghi della cultura: i giovani c’entrano!” saranno attive solo per questo corso: una partnership con il sito di scrittura social www.burnwriting.it, che permetterà di ispirarsi ai progetti editoriali presenti e di inserire online gli elaborati; la pubblicazione degli elaborati che scaturiranno dal laboratorio in una microraccolta distribuita nel territorio in modo gratuito.

I corsi di scrittura creativa rientrano in una dinamica ben conosciuta e collaudata, mentre del tutto nuovo è aggiungere al consueto “creativa”, anche il termine “cooperativa” o “social”. Una piccola rivoluzione, che si traduce in una metodologia in cui i partecipanti condividono lo stesso testo, facendo esplodere stimoli vicendevoli e abbattendo le autodifese, per “liberare la penna” in modi imprevisti, sia per chi normalmente scrive, sia per chi ha le dita intorpidite, per inesperienza o poca pratica. Piccola rivoluzione che viene portata dallo Zaratan Clan, sodalizio di scrittura fondato a Macerata che in appena due anni di vita ha pubblicato 3 romanzi cooperativi -“Affetti Collaterali” (ed. Pendragon, Bologna), “Lavoricidi” (ed. Comunicatin Project Recanati), “Lavoricidi Italiani” (ed. Miraggi Torino) – e più nello specifico da Paolo Nanni, che condurrà all’interno di Inchartia…lungo i sentieri delle foreste di inchiostro… questi 3 appuntamenti che permetteranno di toccare con mano l’amplificazione creativa che fornisce un processo interattivo e collettivo, e fin dal primo appuntamento sarà orientato a creare un componimento originale: un romanzo breve. Come detto, il laboratorio è allestito in collaborazione con la redazione di burnwriting.it, il primo sito italiano di social writing.   Per partecipare è consigliato portare con sé: carta, penna, pc portatile o tablet.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =