Padre Maggi firma il nuovo libro
“Chi non muore si rivede”

MONTEFANO - Il frate dei Servi di Maria racconta i suoi 75 giorni in terapia intensiva. Saranno presenti il filosofo Roberto Mancini e Giovanni Bachelet
- caricamento letture
FOTO-ALBERTO-MAGGI

Padre Alberto Maggi

A Montefano, per la mattinata di domenica 15 settembre, si attende una pacifica invasione da parte di centinaia di persone provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. Sono i partecipanti alla presentazione ufficiale che Raffaele Luise (Vaticanista Rai) farà del libro di Alberto Maggi “Chi non muore si rivede” (ed. Garzanti). Saranno presenti molti medici e infermieri degli Ospedali Riuniti di Ancona, dove padre Alberto è stato ricoverato, tra la vita e la morte, per settantacinque giorni in terapia intensiva. Ed è a essi che padre Alberto ha dedicato il libro, sottolineando non solo l’alta professionalità ma anche la loro grande umanità, perché, come scrive padre Alberto “le medicine curano, l’amore guarisce”. Saranno presenti il filosofo Roberto Mancini e Giovanni Bachelet. Dalla Spagna ha annunciato la sua presenza anche il teologo José M. Castillo. Nel libro padre Alberto racconta con ironia e umorismo le sue vicissitudini, alternando momenti di commozione ad altri di riso, cercando di vivere la sua grave malattia non come una pietra che schiaccia la vita ma come pane che l’alimenta, riuscendo a vedere in ogni momento, anche in quelli più drammatici, come quando stava morendo, il lato positivo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X