Occupazione di suolo pubblico
Multe agli organizzatori di eventi

CIVITANOVA - Sanzioni fino a 14 mila euro commincate dall'Ica a diversi organizzatori. L'Assessore Peroni: "Un fraintendimento, vedremo di risolvere"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
ph Luigi Gasparroni0099

Il “Mare in fiore”: foto di Luigi Gasparroni

 

di Laura Boccanera

Multe salatissime dall’Ica ai privati. Succede a Civitanova, dove da qualche tempo ai privati che organizzano manifestazioni ed eventi sul suolo pubblico della città l’azienda di riscossione dei tributi comunali eleva sanzioni per il mancato pagamento della tassa di occupazione di suolo pubblico. Diversi gli organizzatori che hanno dovuto chiedere spiegazioni, dal momento che a loro tutto sembrava regolare. L’ultima ad essere incappata in una sanzione pari a 14mila euro è Carmen Lisa Carella della Mylove Eventi, ma multe ci sono state anche per la manifestazione floreale di Civitanova Alta e per un evento espositivo lungo Corso Umberto I. L’evento “incriminato” è quello florovivaistica dello scorso 24 e 25 aprile, che ha trovato spazio lungo il Lungomare Sud e a cui anche il Comune di Civitanova ha concesso il patrocinio. Nella giornata del 25 aprile infatti un incaricato dell’Ica, metro alla mano, ha iniziato a misurare gli spazi degli stand allestiti e a contabilizzare l’ammontare della relativa tassa. E qui nasce il qui pro quo: “Il patrocinio concesso da parte dell’amministrazione non copre le spese per l’occupazione del suolo pubblico – spiega l’assessore al commercio Francesco Peroni – se ad organizzare l’evento è un privato. Diverso invece il discorso per il Comune che non deve pagare l’occupazione di suolo se è esso stesso promotore. C’è stato sicuramente un fraintendimento ed un problema con i documenti, stiamo cercando al momento di trovare una soluzione”. Una situazione anomala dal momento che negli anni precedenti le stesse manifestazioni si sarebbero svolte senza intoppi pur seguendo le medesime procedure. Serena, anche se rammaricata, la Carella: “La Mylove Eventi ha sempre lavorato nella maniera più seria ed efficace quindi da parte nostra siamo sereni nell’aver adempiuto a tutti gli obblighi burocratici e amministrativi. Per questo anche noi stiamo cercando di capire come sia potuto succedere che la tassa di occupazione del suolo pubblico non sia stata versata correttamente. Abbiamo mostrato tutti i documenti in nostro possesso e siamo fiduciosi di poter risolvere la questione e risalire così all’origine del problema. E’ nostra intenzione continuare a collaborare con l’amministrazione e con il Comune di Civitanova e questo fraintendimento non modifica il percorso portato avanti fino ad ora e i risultati conseguiti con le nostre manifestazioni in termini di pubblico e di apprezzamento”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X