Basket Dnc, Luì Porte tra salvezza e play off

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
PIERALISI

Pieralisi della Luì Porte Recanati

Riprende il campionato di DNC dopo la pausa pasquale e la Luì Porte Recanati gioca in casa (domenica 7 aprile, ore 18) il primo match-point per la salvezza: a quattro giornate dal termine della “regular season” recanatesi vantano infatti quattro lunghezze di vantaggio sulla Spider Fabriano, con il vantaggio del confronto diretto favorevole; in caso di successo domenica, una contemporanea sconfitta dei cartai con l’Ecoelpidiense darebbe ai recanatesi la matematica certezza di restare in DNC. Ricordiamo la formula: le ultime due classificate (attualmente Fabriano e Ascoli Towers) disputano una serie di play-out al meglio delle tre gare, con la perdente che retrocede un C regionale; i play-out non si giocano se tra l’ultima e la penultima ci sono almeno sei punti di margine. L’avversario di domenica è il Pisaurum Pesaro, già affrontato due stagioni fa in C regionale: la squadra di coach Filippetti ha già superato l’avversario all’andata, ma quello era un Pisaurum molto diverso dall’attuale, falcidiato dagli infortuni e ancora privo dell’ultimo acquisto invernale, l’ala pivot Tortù, un 1993 cresciuto nel vivaio della Scavolini che rappresenta un vero e proprio valore aggiunto. L’impegno si presenta quindi difficile, anche in considerazione del rendimento casalingo della Luì Porte, con solo due vittorie tra le mura amiche: se si eccettua la gara particolare vinta con Ascoli con il punteggio di 93 a 39, i recanatesi hanno vinto in casa solo con San Marino. Di ben altro spessore i risultati in campo esterno, con ben cinque successi in trasferta su 11 gare, un ruolino da prima della classe. Tra l’altro, la Luì Porte è ritornata dal doppio impegno in trasferta che ha preceduto la sosta con una convincente vittoria a San Marino e una sconfitta di soli due punti a Reggio Emilia, dove ha anche avuto il pallone della vittoria. L’obiettivo è quindi quello di dare continuità alle prestazioni anche al Palacingolani; per questo, sarebbe fondamentale il sostegno del pubblico, in una giornata nella quale la DNA è impegnata molto lontano, ad Agrigento. Anche perché, facendo bene nelle ultime quattro giornate, uno sguardo ai play-off si potrebbe anche buttarcelo… Spieghiamo ancora la formula: la prima classificata sale direttamente in DNB, e le otto squadre dalla seconda alla nona disputano i play-off per la seconda promozione. Ebbene, il nono posto è attualmente occupato da tre formazioni (San Marino, Reggio Emilia e Porto San Giorgio) che hanno due soli punti in più della Luì Porte. In questa posizione “ibrida” (a due punti dai play-off e a quattro dai play-out) la Luì Porte si accinge ad affrontare il finale di stagione, con un calendario molto difficile: dopo l’impegno di domenica, infatti, è attesa da una doppia trasferta a Imola e Lugo, le prime due che si contendono la promozione diretta, per poi chiudere in casa con Giulianova, anch’essa impegnata a conquistare la miglior posizione possibile nella griglia play-off. Proprio in considerazione della difficoltà delle ultime tre gare, sarebbe fondamentale vincere domenica (espugnando il Palacingolani!) e chiudere il discorso salvezza: poi il resto si vedrà…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X