Abbatte una colonnina in mattoni e scappa,
individuato grazie alle telecamere

RECANATI - Non si tratta di un atto vandalico ma di un automobilista maldestro
- caricamento letture

colonnina-duomo-sitodi Mauro Nardi

Non è stato un atto vandalico ad abbattere la prima colonnina in mattoni che sorregge la balaustra della via che sale alla Cattedrale, ma un automobilista al quanto maldestro che ora sarà chiamato a risarcire il danno all’amministrazione comunale. A risalire al responsabile dell’episodio sono stati gli agenti della Polizia Municipale dopo accurate indagini, supportate dai preziosi filmati delle telecamere di sorveglianza. Il danno non è di poco conto visto che la colonnina in mattoncini è stata letteralmente divelta, tanto che in un primo momento si è pensato all’opera dei soliti balordi che durante la notte si divertono a danneggiare il patrimonio pubblico.
La colonnina, centrata in pieno dal’automobilista che ha poi pensato di darsi alla fuga, è collocata all’altezza di Porta Romana, nella via che sale alla Cattedrale di San Flaviano e Villa Colloredo Mels. Dopo lo scontro è finita in mezzo alla strada, causando non pochi problemi a coloro che si sono trovati a transitare in quel tratto e costringendo gli operai a transennare il primo tratto della balaustra. L’episodio risale alla notte tra domenica e lunedì, e nessuno dei residenti si è accorto di nulla malgrado la botta tutt’altro che lieve, la quale avrà causato seri danni anche al mezzo dell’incauto automobilista che ora dovrà aprire per ben due volte il portafogli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X