Volley, doppia sconfitta per le formazioni del Montalbano nella seconda fase

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Daniele Medei

Daniele Medei

Comincia con una doppia sconfitta l’avventura delle formazioni del Montalbano Volley nella seconda fase dei rispettivi campionati. In serie C nel girone promozione la Sero Group cede in casa alla Csi Fano per 3-0 mentre in serie D nel girone E la Fratini Ascensori è stata battuta all’esordio per 3-1 sul campo della Max Control Senigallia. Reduce dalla sconfitta in semifinale di Coppa Marche contro la Siem Collemarino della scorsa settimana, la Sero Group si è trovata di fronte per questa prima gara della seconda fase l’altra semifinalista di Coppa, la Centroservice&Schnell Csi Fano, quarta nel girone A della prima fase. I pesaresi già in Coppa Marche avevano dimostrato di essere in crescita, ma per la Sero Group la partita si preannunciava ovviamente combattuta ma alla portata dei ragazzi di Francesco Bernetti di fronte al pubblico amico. Il netto risultato finale a favore degli ospiti, con parziali di 22-25, 22-25, 22-25, ha invece raccontato una partita diversa. La Csi Fano aveva fin qui mostrato lacune in seconda linea e una buona fase offensiva, ma a Macerata le parti si sono invertite, con una Sero Group imprecisa e discontinua in ricezione e svagata e poco reattiva in difesa, con il muro spesso insufficiente per arginare da solo gli attacchi avversari e una fase offensiva che ha risentito della ricezione difficile e di una difesa troppo molle, in particolare nel gioco dei centrali (nella foto Daniele Medei). La solita prestazione di Andrea Stortoni in battuta e in attacco non è bastata, perché la Sero ha fatto vedere di poter giocare con un altro ritmo mettendo in campo maggiore determinazione e concentrazione. La sconfitta lascia i bianco verdi a quota 33 punti in classifica, a meno dieci dalla capolista Porto Recanati, con il primo posto che appare ormai un risultato irraggiungibile e il secondo posto (Collemarino ora a più sette) che inevitabilmente passa dallo scontro diretto di domani sera proprio sul campo dei giallo blu anconetani, per quella che si presenta come la rivincita immediata per la semifinale di Coppa Marche, un motivo in più per cercare un risultato positivo. In serie D, dove a differenza della massima categoria regionale non vengono conservati i punti della prima fase, la Fratini Ascensori gioca un’autentica battaglia a Semigallia sul campo della Max Control, uscendo sconfitta alla fine per 3-1 (25-17, 28-26, 23-25, 25-23) sempre sul filo di lana. A parte il primo set, negli altri tre è stata lotta vera palla su palla e ogni parziale è stato deciso da pochi palloni nel finale, con i locali bravi a capitalizzare le occasioni giuste per chiudere. Peccato per la sconfitta ma alla Fratini resta la consapevolezza di aver ritrovato smalto e continuità e la certezza di poter giocare alla pari con tutti fino in fondo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X