Rifiuti, l’appello del sindaco: “Svergogniamo i maleducati”

SAN SEVERINO - I cittadini affiggono un manifesto per il rispetto delle regole
- caricamento letture
Rifiuti

Il manifesto affisso da alcuni cittadini


“La tolleranza zero aiuta ma non può certo risolvere il problema, quel che occorre è anzitutto il rispetto delle regole. Ne è una dimostrazione il corretto esempio che ogni giorno viene dalla stragrande maggioranza dei settempedani.
Grazie a loro abbiamo raggiunto percentuali di raccolta differenziata straordinarie ma è necessario che tutti continuino a fare la propria parte. E’ per questo che chiedo, proprio a chi rispetta le regole, di aiutarci a stanare i maleducati. Vanno svergognati pubblicamente”. L’appello arriva dal sindaco di San Severino Marche, Cesare Martini, che insieme ai colleghi di Giunta sta studiando l’applicazione di nuovi sistemi per fare in modo che il servizio di raccolta porta a porta migliori sempre di più. Ed ora, dopo gli inviti rivolti a tutti a collaborare, aumenteranno anche i controlli da parte della Polizia Municipale.
Rifiuti1“La questione dei rifiuti, sempre molto sentita, a dire il vero non vede situazioni di emergenza come quelle delle grandi città ma periodicamente, in alcune zone anche con una certa ripetitività, riscontriamo comportamenti incivili e situazioni non certo edificanti che danneggiano l’immagine della città e vanificano l’impegno civico di tanti. Queste situazioni vanno combattute e risolte – spiega ancora Martini, che aggiunge –  Contro chi non segue le regole della raccolta differenziata dei rifiuti, ma anche contro chi lascia che il proprio cane sporchi vie e piazze, saremo intransigenti. Vorrei comunque sottolineare l’impegno comune di tanti che ci stanno aiutando in questa battaglia. A Porta Romana ci sono cittadini modello che hanno affisso un manifesto con su scritto: “Il rispetto delle regole vuol dire rispetto della salute vostra e del prossimo”. E’ da questi esempi – conclude il primo cittadino – che dovremo partire tutti”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X