Giorgio Galli, il grande ex
“Maceratese, daremo tutto per batterti”

VERSO IL DERBY - Domenica all'Helvia Recina il big match tra biancorossi e rossoblu. Il bomber della Civitanovese: "La squadra è vogliosa di fare risultato perché fin qui abbiamo raccolto meno rispetto a quanto meritavamo"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

L’attaccante della Civitanovese Giorgio Galli

di Laura Barbato

Nella settimana che porta al derby contro la Maceratese, un nuovo acquisto giunge alla corte di mister Cornacchini. Si tratta di Mattia Ridolfi, attaccante classe ’89 che lo scorso anno ha vestito la maglia del Pordenone collezionando 7 reti e 24 presenze e già da domenica sarà a disposizione del mister. Intanto prosegue la preparazione della squadra in vista della partitissima; per Cornacchini rimangono ancora da valutare le condizioni di Moretti e Fabi Cannella, ai box contro l’Astrea per problemi fisici. In vista di quella che è la gara più sentita della stagione, non potevamo non sentire Giorgio Galli, il grande ex di turno che ci rassicura sulle sue condizioni (ricordiamo che domenica ha subito un brutto colpo alla testa) e inquadra il momento, non semplice, che sta attraversando la sua squadra.

Galli, contro l’Astrea non si è andato oltre lo 0-0…
“Domenica abbiamo affrontato una squadra tosta che all’esordio ha battuto una compagine molto quotata come il Termoli, sicuramente non abbiamo giocato al meglio ma contro squadre così quadrate dobbiamo imparare a sfruttare di più le occasioni create”.

Cosa è mancato contro la squadra romana?
“In alcuni tratti abbiamo faticato a costruire anche per merito loro che sono stati bravi a chiudersi con tre difensori centrali e i terzini che scendevano nella fase difensiva, quindi abbiamo trovato pochi spazi e quei pochi che abbiamo avuto non siamo riusciti a sfruttarli a pieno; peccato, perché per quello che abbiamo fatto vedere nel secondo tempo meritavamo qualcosa in più”.

Due giornate, solo un punto conquistato con alle porte non una gara qualunque, che momento vive la squadra?
“La squadra è vogliosa di fare risultato perché fin qui abbiamo raccolto meno rispetto a quanto meritavamo. Noi tutti ci stiamo impegnando per trovare quei meccanismi giusti che ci permettano un gioco più lineare, a cominciare da domenica”.

Domenica c’è la Maceratese, per lei che è un ex  questa sfida che sapore ha?
“A Macerata ho passato una stagione e mezza ed è stata un’ esperienza formativa, ma ora penso solo al presente il che significa far bene con la maglia della Civitanovese, tutto questo senza voler scatenare rivalità che esistono da sempre. Sono un giocatore della Civitanovese e darò il massimo per questa maglia, proprio come ho sempre fatto nella mia carriera”.

In che modo la sua squadra può avere la meglio sulla Maceratese?
“Dobbiamo provare a velocizzare il gioco, sfruttando le ripartenze e seguire le direttive che il mister ci darà nel corso della settimana”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X