Marco Guzzini sulla questione fidejussione: “Io sto con la Maceratese”

Il consigliere del Pdl chiede che la società biancorossa e le imprese che hanno lavorato alla struttura di Collevario non vengano coinvolte le conseguenze "di una politica divisa"
- caricamento letture
guzzini

Marco Guzzini

Dal  consigliere Marco Guzzini (Pdl) riceviamo:

“In occasione dell’ultimo Consiglio comunale la maggioranza si è nuovamente e clamorosamente divisa in merito alla fidejussione bancaria richiesta dalla S.S. Maceratese a garanzia del mutuo per l’esecuzione dei lavori di posa in opera del terreno di gioco in sintetico e di realizzazione dell’impianto di illuminazione presso la struttura sportiva di Collevario. Ancora una volta, una scellerata politica fatta di personalismi e veti incrociati blocca progetti volti al bene di un’intera comunita’.
Ancora una volta una maggioranza spaccata e stranamente mai informata dell’operato della giunta, impedisce al Consiglio comunale ed alla politica locale di svolgere quel ruolo fondamentale di crescita e di valorizzazione di un intero territorio al quale siamo tutti chiamati a rispondere. Mi trovo a ripetere a gran voce che il progetto della dottoressa Tardella, legata al rilancio della S.S. Maceratese ed allo sviluppo di un grande centro sportivo a Collevario, va valorizzato ed ampiamente sostenuto.
Il Consiglio comunale ha votato, lo scorso anno, la delibera che ha stabilito la concessione dei campi di Collevario e un contributo annuo per la gestione alla S.S. Maceratese. Nel giro di pochissimi mesi è stata realizzata una bellissima struttura sportiva: manto sintetico ed illuminazione presso il campo sportivo principale; campo da calciotto donato al Comune di Macerata. Dopo aver attivato un mutuo  per la copertura dei costi delle opere realizzate, la società ha legittimamente richiesto al Comune la fideIussione bancaria. Legittimamente, in quanto nella convenzione votata all’unanimità dal Consiglio Comunale viene precisamente espresso che nel caso la società non dovesse più gestire la struttura sportiva, subentrerebbe il Comune. In sostanza, qualora la società  fosse inadempiente nei confronti della banca che ha concesso il mutuo, il Comune di Macerata verserebbe il contributo annuale all’istituto di Credito.
La maggioranza conosce benissimo la questione, eppure ha volutamente ostacolato la discussione consiliare e l’approvazione della delibera. Appare davvero sconcertante, anteporre i soliti interessi personali al bene di un’intera comunità. Perchè la Maceratese e le imprese che hanno lavorato a Collevario, devono  pagare le conseguenze di una politica divisa su tutto e capace solo di litigare? Basta con questi comportamenti! Personalmente mi scuso con la società per quanto accaduto in Consiglio comunale ed auspico un immediato cambiamento. Invito i capigruppo di maggioranza a trovare nel minor tempo possibile un’intesa sulla questione , tale da far approvare rapidamente la richiesta della fideIussione bancaria. In merito ai problemi di ordine pubblico e di sicurezza ,per garantire il regolare svolgimento della partite del Campionato di serie D presso lo Stadio Helvia Recina con la presenza di tutto il sostegno dei tifosi maceratesi, invito il Sindaco Carancini a farsi promotore di una rapida convocazione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presso la Prefettura di Macerata. Dopo le rassicurazioni dell’Amministrazione comunale in merito al completamento entro il mese di Luglio dei lavori di manutenzione presso le gradinate e gli spogliatoi dello stadio , è fondamentale risolvere la questione ordine pubblico, problema molto sentito dalla società e dalla tifoseria. I numerosi derby del prossimo campionato di serie D dovranno essere affrontati dalla Maceratese con tutto lo stadio pieno di tifosi La società, protagonista di una strepitosa annata agonistica ed artefice di un grande progetto sportivo e sociale a Collevario, merita un sostegno vero da parte di tutte le istituzioni  maceratesi”.

***
Scontro aperto nel Pd per la fidejussione chiesta dalla Maceratese (leggi l’articolo)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X