Terza categoria, le semifinali play off
ai raggi x

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
JUVENTUS-CLUB-2-300x225

La formazione dello Juventus Club

di Luigi Labombarda

Dopo le vittorie di Fabiani Matelica, Vis Civitanova e Robur dei tre gironi maceratesi di Terza categoria, è tempo di playoff: la nuova formula, comune a tutti i campionati dilettantistici regionali, prevede le semifinali in gara unica in casa della migliore classificata al termine della regular season. In caso di parità al termine dei tempi supplementari, passa la squadra con la migliore posizione di classifica. Non si è verificata l’altra importante regola, quella del distacco superiore ai dieci punti che avrebbe annullato la disputa delle sfide, pertanto eccoci alla vigilia di sei match decisivi che si giocano tutti sabato alle ore 16.30 (tranne Nuova Pausula-San Marone, posticipato a domenica).

ESANATOGLIA-PIORACO (al Comunale di Esanatoglia): dopo aver provato la rimonta al Fabiani che si è fermata solo all’ultima giornata, gli uomini di Di Piero si presentano da favoriti a questa gara contro la formazione giallorossa, che ha fatto della continuità di risultati la caratteristica del suo campionato ma che ha perso qualche colpo nelle ultime partite. I precedenti in stagione: Pioraco-Esanatoglia 2-1, Esanatoglia-Pioraco 1-1.

PIAN DI PIECA-JUVENTUS CLUB (al Comunale di San Ginesio): i padroni di casa sono stati a lungo al secondo posto, poi qualche punto perso con le squadre di metà classifica li hanno fatti scendere di un gradino. Se la vedranno con la squadra tolentinate, partita in sordina ma che ha compiuta una bella rimonta, coincisa con il ritorno in campo del suo mister Luca Giacconi che ha aumentato il potenziale offensivo (miglior attacco del girone con 68 reti). Sono comunque due squadre con un buon tasso tecnico. I precedenti in stagione: Juve Club-Pian di Pieca 1-2, Pian di Pieca-Juve Club 5-1.

MACERATA 1921-MONTEMILONE (stadio della Vittoria di Macerata): i biancorossi hanno visto sfumare all’ultima giornata la vittoria del girone H, dopo averlo comandato per quasi tutto il campionato, dunque avranno grande voglia di rifarsi e riprendersi ciò che hanno lasciato. L’avversario è proprio quella squadra che, dopo averli sconfitti a Pollenza, ha consentito alla Vis Civitanova di agganciare il team di mister Conicella in testa alla classifica, quindi un’altra forte motivazione nell’approccio a questa semifinale. La formazione pollentina è però una squadra ostica da affrontare, si prevede quindi un match equilibrato. I precedenti in stagione: Macerata 1921-Montemilone 2-1, Montemilone-Macerata 1921 1-0.

AMATORI APPIGNANO-ABBADIENSE (al Comunale sintetico di Appignano): di fronte due squadre che, da una stagione all’altra, si sono confermate ai piani alti della categoria. Entrambi ci sono arrivati grazie alla prolificità offensiva: i padroni di casa hanno il miglior attacco con 92 reti (21 solo di Bolletta in metà campionato), i gialloverdi ne hanno fatte 66. Per Lupetti e i suoi, partiti con ambizioni di primato e poi costretti ad inseguire, anche la possibilità di rifarsi dopo la mancata promozione dello scorso anno, sfumata all’ultimo atto. I precedenti in stagione: Amatori Appignano-Abbadiense 1-2, Abbadiense-Amatori Appignano 2-1.

REAL MOLINO-COLBUCCARO (al Comunale di Monte San Giusto): con un eccezionale girone di ritorno, i sangiustesi hanno messo alle spalle le tante pretendenti ai playoff e cercheranno di far fruttare il fattore-campo, contro un avversario a lungo in seconda posizione ma che ha acciuffato solo all’ultima giornata un posto in queste semifinali. Questo slancio nel finale di stagione potrebbe alimentare le motivazioni dei ragazzi di mister Siroti: l pronostico è tutt’altro che scontato. I precedenti in stagione: Real Molino-Colbuccaro 1-3, Colbuccaro-Real Molino 1-1.

NUOVA PAUSULA-SAN MARONE (domenica alle 15.30, campo “E.Mattei” di Corridonia zona ind.): di fronte due squadre costruite per fare bene ma che non si pronosticavano così in alto. Molto simili nella solidità difensiva e nella qualità del loro gioco, entrambe hanno dato del filo da torcere alla capolista Robur. La formazione di casa si presenta con i favori del pronostico, anche per il lungo elenco di squalifiche che ha privato il team di mister Ambrosini di elementi cardine come Renzi, Iommi e Sarachini. I precedenti in stagione: San Marone-Nuova Pausula 0-0, Nuova Pausula-San Marone 0-1.

Si gioca anche per il titolo provinciale di categoria, con le tre vincenti dei gironi che si scontrano in un triangolare. La prima gara si gioca questa sera alle 21 tra Robur e Fabiani Matelica, riedizione della finale provinciale di Coppa Marche, vinta a gennaio dai rossoblu di Rustichelli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X