La Maceratese gioca d’anticipo
Sabato di fuoco a Monte Urano

ECCELLENZA - I biancorossi scendono in campo alle 16 (diretta streaming su CM) contro la Monturanese, che all'andata fu corsara all'Helvia Recina. Ancora fuori Giandomenico, probabile turnover per Eclizietta
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Una fase di Cingolana-Maceratese, ultimo incontro disputato dai biancorossi prima della sosta pasquale

di Filippo Ciccarelli

Trasferta probante quella che la Maceratese si troverà ad affrontare per la 30esima giornata del campionato di Eccellenza. I ragazzi di Di Fabio sono infatti di scena a Monte Urano, dove la squadra locale ha già fatto capitolare, a gennaio, una corazzata come la Fermana. Ma alla Monturanese riuscì anche il colpaccio all’Helvia Recina, nel girone di andata, e pure il 2-2 che impose al Tolentino in casa dei cremisi. Insomma, quella di mister Cuccù è una squadra  che sarà pure nella zona medio bassa della classifica (appena 2 punti sopra la zona playout) ma che ha le carte in regola per poter giocare un brutto scherzo alla Maceratese, visto che non teme di misurarsi contro avversari più quotati. Per l’occasione la Maceratese dovrà rinunciare a Massetti, infortunato dopo l’amichevole di venerdì scorso disputata contro l’Helvia Recina, e a Giandomenico. Probabile anche che Eclizietta non scenda in campo, visto l’impegno che lo attende in Ungheria a breve giro di posta, con la nazionale under 18 dilettanti: non ci sono invece squalificati tra i biancorossi, anche se Donzelli è entrato in diffida dopo il cartellino giallo rimediato a Cingoli.

Claudio Cicchi

Il match si disputerà sabato 14 aprile, calcio di inizio alle ore 16 (diretta streaming su Cronache Maceratesi grazie alla collaborazione con Radio Studio 7). L’arbitro dell’incontro sarà il signor Giuliano Parella di Battipaglia. Il direttore dell’area tecnica della Maceratese, Claudio Cicchi, non si fida del match di sabato: “La Monturanese è un avversario da prendere con le molle, è una partita importantissima per noi, come tutte quelle che ci sono da qui alla fine del campionato. Noi, purtroppo, siamo condannati a vincere sempre”.

L’assenza di Di Salvatore può essere un vantaggio?
“Sì, è una fortuna che manchi quello che è un vero e proprio gigante della loro difesa. Di Salvatore è un giocatore bravissimo e un modello di professionalità, ma comunque la Monturanese ha un portiere di grande qualità, e giocatori come Cerbone, Raffaeli, Contigiani che non hanno bisogno di presentazioni. Saranno motivatissimi, e poi in casa si fanno sempre rispettare”.

Lei conosce da molto tempo l’allenatore della Monturanese, mister Cuccù…
“Direi di sì, Cuccù venne all’Ascoli quando ero io ero uno dei responsabili del settore giovanile. Lo ricordo davvero con tanto affetto, e sono contento che stia facendo così bene alla sua prima esperienza da allenatore”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X