La Recanatese torna in campo
Domenica si gioca ad Atessa

SERIE D - Tutto il gruppo è a disposizione di mister Omiccioli ad eccezione dello squalificato Morbiducci
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Recanatese-1-300x197

La formazione leopardiana al completo

Dopo due settimane di sosta, domenica il girone F della serie D sarà di nuovo in campo. Gli strascichi di un’ondata di maltempo dalla portata eccezionale, si sono fatti sentire ed ancora stanno procurando molti disagi più o meno a tutte le formazioni. La Recanatese ha ripreso a correre nel pomeriggio di ieri e vista l’indisponibilitá dei due impianti cittadini, entrambi sommersi da una coltre nevosa di almeno mezzo metro, i ragazzi si sono allenati al coperto, in un campo di calcio a cinque nella zona. A parte Moriconi e Catinari, reduci da infortunio ed il portiere Ursini che ha lavorato a parte a causa di un problema muscolare in via di risoluzione, tutto il gruppo é a disposizione di mister Omiccioli. Non dovrebbe esserci pericolo di rinvio per il match in programma domenica prossima nel campo dell’Atessa Val di Sangro, dove i giallorossi si giocheranno una bella fetta di campionato contro una diretta concorrente nella lotta per la salvezza. Affrontare una partita così delicata, con una preparazione spezzettata a causa delle abbondanti nevicate cadute nella nostra regione, non è il massimo, ma è certo che i ragazzi affronteranno l’incontro con la massima concentrazione e determinazione per portare a casa un risultato positivo. Ricordiamo che per Atessa, la retroguardia leopardiana dovrà fare a meno dello squalificato Morbiducci. Mercoledì 22 febbraio è in programma il recupero della 22ª giornata che si sarebbe dovuta giocare domenica scorsa. Al Tubaldi arriverá il Luco Canistro per un altro scontro chiave per la salvezza. Per il prossimo turno, i riflettori  del girone F saranno inevitabilmente puntati sul Nuovo Comunale di Teramo, dove la Samb di Palladini proverà a centrare la decima vittoria di fila che consentirebbe alla compagine rossoblù di ridurre ad un solo punto il distacco dalla capolista Teramo, rendendo la lotta per la Lega Pro ancora più avvincente. Il maltempo dei giorni scorsi costringe l’Ancona ad “emigrare” a Senigallia dove i dorici ricevono il fanalino di coda Real Rimini. L’Isernia va addirittura fuori regione, in Campania a Capriati al Volturno (Caserta), per giocare contro la Santegidiese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X