Maltempo, Saltamartini (Pdl): “Richiesti aiuti per cento milioni di euro”

Per Marche, Emilia, Abruzzo e Umbria
- caricamento letture

 

saltamartini

Il senatore Filippo Saltamartini

 

 

Dal senatore del Pdl e sindaco di Cingoli Filippo Saltamartini, riceviamo:
“Ho presentato oggi in Aula insieme ai senatori del Pdl, Casoli e Piscitelli, un emendamento al decreto legge Milleproroghe a favore degli abitanti di Marche, Emilia, Abruzzo e Umbria. Chiediamo al governo di far slittare le scadenze mensili previste entro il 16 febbraio riguardanti l’acconto Iva, le ritenute Irpef e i contributi Inps per i dipendenti. Inoltre si richiede una proroga della scadenza del minimale Inps per artigiani e commercianti e dell’autoliquidazione Inail per  cinquanta milioni di euro. L’emendamento vuole anche rifondere gli enti locali e le Regioni delle spese sostenute con le nevicate di febbraio con un fondo di altri cinquanta milioni di euro”.Non si può far finta – continua il senatore Saltamartini – che non stia accadendo niente. I Comuni non hanno i mezzi per fronteggiare quest’ emergenza: due metri di neve da ormai due settimane, la viabilità interrotta e  interi paesi senza luce ed acqua. Inoltre frazioni isolate, crolli e danni all’ agricoltura e all’artigianato. Rivendico l’applicazione del principio di coesione nazionale degli Enti che formano la Repubblica per difendere la vita e l’incolumità delle persone nel caso di disastri nazionali. Non si possono dimenticare i cittadini delle Marche, dell’Emilia Romagna, dell’Abruzzo e dell’Umbria sotto cumuli di neve e ghiaccio. L’emendamento presentato oggi avrà il valore di testare su questi temi il governo tecnico di Monti.”

Neve-Cingoli-Giovanni-Sbergamo-6-300x225

Cingoli (foto di Giovanni Sbergamo)

“Siamo tutti consci  – conclude il senatore Saltamartini – della difficoltà economica che sta attraversando il nostro Paese , ma qui si tratta di cose di senso comune come permettere uno slittamento degli obblighi fiscali per imprese sepolte sotto la neve e per tutte quelle persone che tutti i giorni fanno crescere il PIL nazionale senza mai chiedere nulla. Spero che il presidente Monti, a cui ho scritto una lettera, ascolti questa richiesta e possa dare un segno di sostegno con un atto del Governo, nel caso in cui non dovessimo riuscire a discutere tutto questo in Aula”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X