Massimiliano Rosolino a Macerata
“Mai visto un capoluogo senza piscina”

Il campione olimpico di nuoto in Tribunale per un contenzioso col suo vecchio sponsor tecnico, non ha trovato un impianto natatorio adeguato per allenarsi
- caricamento letture

rosolino-1-300x224di Alessandra Pierini

«Non sono certo venuto per nuotare, non avete la piscina». Così Massimiliano Rosolino, plurimedagliato campione di nuoto, arrivato questa mattina a Macerata, scherza sul reale motivo che lo ha portato nel Palazzo di Giustizia, un contenzioso con il suo vecchio sponsor tecnico, l’Arena, la nota azienda di abbigliamento sportivo con sede a Tolentino.
La singolare situazione dell’impianto natatorio di Fontescodella, progettato da anni e mai realizzato, a quanto pare è nota anche ai non residenti e soprattutto ai nuotatori. «Di solito quando mi sposto – spiega Rosolino – mi informo sulle piscine perchè cerco di allenarmi durante la giornata così ho saputo che qui non c’è un impianto adatto. E’ strano, quanti abitanti avete?»
. Quando gli rispondiamo che Macerata è una città di più di 40 mila abitanti, il vichingo biondo dall’accento napoletano, sgrana gli azzurrissimi occhi e si mette una mano sul cuore: «Volete una mano? Chiamatemi e vi trovo io il modo di avere una piscina di 25 metri con costi adeguati».
Intanto l’impianto natatorio di Fontescodella sta diventando sempre più un’utopia e nell’elenco delle priorità da realizzare nel prossimo anno che la maggioranza ha concordato, le piscine continuano a retrocedere, mentre si continua a pagare il mutuo. Il problema principale che blocca l’opera è un milione e mezzo di euro in più richiesto dalla ditta appaltante per modifiche necessarie alla realizzazione dell’impianto. La spesa aggiuntiva doveva essere divisa tra Comune e Università di Macerata. L’ateneo maceratese però, in una fase in cui ha aumentato le tasse per una fascia di studenti e ha ridotto i fondi per la ricerca, considera la spesa di 800 mila euro aggiuntive un aggravio troppo pesante su un bilancio già problematico, considerando anche il fatto che l’Ateneo ha una cifra rilevante per il muto di questo polo natatorio di cui si parla ormai da anni senza alcun riscontro. I nuotatori maceratesi sono destinati a doversi spostare ancora a lungo e così anche Massimiliano Rosolino che nel pomeriggio si trasferirà a Civitanova.

rosolino-5-225x300Insistiamo per sapere da lui la motivazione che lo ha portato in città ma Massimiliano glissa: «Ho accompagnato un amico poi nel pomeriggio andrò in un’azienda che fa scarpe, la Cipolletti, per conto della mia compagna che è a casa con la nostra bambina di tre mesi, perciò andrò io a curare la promozione della sua linea di scarpe da ballo». La compagna di Massimiliano è infatti la ballerina russa Natalia Titova che ha conosciuto cinque anni fa partecipando al programma “Ballando con le stelle” in cui lei era la sua insegnante di danza.
Se alla vita familiare di Rosolino non manca nulla, nel nuoto invece gli viene richiesto ancora il massimo impegno: «Questa è una fase importante – spiega – sto nuotando a pieno ritmo perchè voglio assolutamente centrare l’obiettivo della qualificazione alle prossime Olimpiadi e questa è la fase fondamentale».

(Foto di Guido Picchio)


  rosolino-2-300x224  
  rosolino-4-300x267  



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X