Si replica Civitanovese-Ancona
Cabrini: “Faremo turn over”

COPPA ITALIA DI SERIE D - Il dg rossoblù non nasconde il rammarico per aver impattato contro i dorici nella sfida di campionato. In campo mercoledì alle 20.30
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Fabrizio-cabrini

Il dg della Civitanovese Fabrizio Cabrini

di Laura Barbato

Sebbene uno dei due big- match contro l’Ancona sia ormai andato, in casa rossoblu la tensione per l’immediato impegno di Coppa Italia di serie D è molto alta. Ancora una volta l’avversario di turno saranno i dorici e anche se si tratta di una partita di Coppa Italia c’è da scommettere che le due squadre si daranno battaglia. D’altronde si sa che quando si scontrano la compagine rossoblu e quella biancorossa la parola d’ordine è vincere. La partita di sabato ha messo in evidenzia come per la prima volta dall’inizio della stagione la squadra di Favo non sia riuscita ad andare a segno; nessuna delle due squadre l’ha spuntata. Nel post-partita i due tecnici, per motivi diversi, sono rimasti soddisfatti. Meno contenti i tifosi della Civitanovese che contro l’Ancona vorrebbero sempre ottenere il massimo risultato e proprio sull’argomento tifosi è ufficiale che anche per la partita di mercoledì (alle 20.30 al Polisportivo) ci sarà il divieto di trasferta per i tifosi residenti nella provincia di Ancona, per motivi di sicurezza. Della prestazione di sabato e del match di mercoledì ne abbiamo parlato con il direttore generale della Civitanovese Fabrizio Cabrini.

Cosa è mancato per vincere contro l’Ancona?
“E’ mancato solo il gol. La squadra si è comportata molto bene creando diverse occasioni da gol e oltretutto il nostro portiere non è stato quasi mai impegnato”.

Quali aspetti le sono piaciuti della squadra e quali non l’hanno convinta?
“In generale mi è piaciuta molto l’interpretazione della partita da parte dei ragazzi, sono davvero un ottimo gruppo. L’unica nota negativa è che non siamo riusciti a fare gol, dobbiamo essere più cinici sotto porta”.

Si aspetta una partita diversa mercoledì sera?
“La partita di mercoledì è meno sentita perché non è una gara di campionato. Sarà una gara differente che affronteremo con una squadra diversa perché abbiamo diversi giocatori con qualche acciacco, ci sarà sicuramente un po’ di turnover”.

Buona1-300x199

Purtroppo c’è sempre la polemica che riguarda il divieto di trasferta ai tifosi dorici, lei cosa ne pensa?
“Mi dispiace di tutta questa diatriba con i tifosi dell’Ancona perché noi come società viviamo di questo e se loro non vengono ne risente l’incasso e poi non riesco a capire il perché di questo divieto in uno stadio sicuro come lo è il Polisportivo. In questo modo rovinano solo il calcio”.

Squadre come il Teramo e l’Ancona che hanno dichiarato apertamente di combattere per la promozione, sono state messe a dura prova dalla Civitanovese. A questo punto la domanda è d’obbligo: dove può arrivare questa squadra?
“Mi auguro il più in alto possibile, ma tra noi e loro ci sono molte differenze di budget che garantiscono dei cambi di qualità, questo non significa che noi non lì abbiamo. Questo è un gruppo bellissimo guidato, a mio pare, da un grande allenatore che saprà ottenere il massimo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X