Area commerciale di Corridonia
Le precisazioni della Alba srl

- caricamento letture
centro_co_corridonia

Lavori in corso nell'area adiacente il fiume Chienti (foto Picchio)

Da Nina Caccamo, amministratore unico della Alba srl, riceviamo:

Quale amministratore e legale rappresentante della ALBA S.r.l. avverto l’esigenza di fornire doverose puntualizzazioni riguardanti alcuni articoli e commenti – apparsi negli ultimi tempi sul giornale on line Cronache Maceratesi – che del tutto avventatamente hanno adombrato sospetti in ordine al modus operandi della predetta società nella procedura amministrativa concernente l’opera, impropriamente denominata Centro Commerciale, che dovrà essere realizzata all’interno della zona industriale Nord di Corridonia.
Per quanto un siffatto argomento potrebbe risultare non indispensabile, nondimeno – anche al fine di meglio confutare talune pretestuose ed inveritiere affermazione presenti negli stigmatizzati libelli – voglio ricordare che nessuno dei soci della ALBA S.r.l. o delle innumerevoli ditte che collaborano all’esecuzione delle opere, risiede fuori dalla Provincia di Macerata. Inoltre i bilanci ed i movimenti finanziari della società sono assolutamente trasparenti e certificati a tutti i livelli.
I soldi che vengono spesi o se si vuole investiti – sempre che questa espressione non urti la sensibilità di chi considera spregevole investire (e quindi creare posti di lavoro!) – sono il frutto di quei risparmi personali che i soci dell’ALBA hanno faticosamente e gradualmente accumulato in almeno un ventennio di lavoro che si è svolto (anche tramite altre società ben conosciute ed
apprezzate nel settore che qui interessa) per la pressoché totalità nel territorio Maceratese. Per questo, reputo allora profondamente lesivo dell’immagine della società e di quella dei membri della compagine societaria lanciare accuse tanto infamanti quanto sfornite di qualsivoglia serio riscontro e surrettiziamente prospettanti l’impiego di capitali di dubbia provenienza nonché di anomale procedure asseritamente poste in essere dalla società da me amministrata. Ho conferito quindi mandato al nostro legale, Avv. Paolo Rossi, perché adotti le risoluzioni più opportune per contrastare dinanzi alle competenti sedi simili sconsiderate iniziative”.

***

L’intervento del sindaco di Corridonia Nelia Calvigioni (leggi l’articolo)

La replica del consigliere Sandro Scipioni e dell’ex presidente della Provincia Capponi (leggi l’articolo)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X