In bici sul treno: era rubata

L'uomo è stato scoperto dai Carabinieri alla stazione di Civitanova. Altri due giovani fermati lungo la Regina a bordo di un scooter rubato. Denunciati dieci mendicanti romeni che avevano occupato una costruzione di Porto Recanati
- caricamento letture

carabinieri-Porto-RecanatiOre di esodo vigilate senza sosta dai Carabinieri della Compagnia di Civitanova. Sotto stretta vigilanza il casello autostradale A14 della città rivierasca e gli scali ferroviari di Civitanova, Porto Potenza e Porto Recanati. Tutta la notte le pattuglie del radiomobile, Civitanova Alta, Potenza Picena, Montelupone e Porto Recanati hanno vigilato sulla costa e numerosi sono stati gli interventi negli chalet che intrattenevano centinaia di giovanissimi fino a tardi. Controlli per far rispettare le ordinanze comunali di chiusura, la legge sul consumo di alcool fino alle 3 e il divieto ad ambulanti di somministrare cibi ed alcolici dopo la mezzanotte. Lungomare di Scossicci presidiato da 4 pattuglie dell’Arma che hanno verificato, struttura per struttura, il rispetto delle norme cui sono seguiti i controlli amministrativi. Due furgoni di ambulanti, non ancora in attività ma lasciati in sosta sul lungomare Scarfiotti, sono stati rimossi. Erano numerosi i giovani che affollavano la costa questa notte e il nucleo operativo dei carabinieri di Civitanova ha operato, in borghese naturalmente, nei luoghi di divertimento per tenere sott’occhio i vizi di molti giovanissimi.

Da un controllo sui binari della stazione di Civitanova è balzato all’attenzione dei carabinieri di quartiere un giovane che, bici in spalla, si apprestava a salire su un interregionale diretto verso Porto Recanati. Fermato e controllato, scoprivano che la bici, nuova di zecca e del valore di 500 euro, era stata rubata ad una donna di Civitanova poco prima e che aveva appena formalizzato la denuncia nella caserma dei carabinieri di via Carnia. Bici recuperata e restituita alla soddisfatta proprietaria e autore denunciato per ricettazione alla magistratura del capoluogo. Si tratta dello stesso autore del furto della bici elettrica che, sempre rubata a Civitanova, qualche giorno fa era stato scoperto dai carabinieri di Porto Recanati sotto l’Hotel House a tentare di venderla (leggi l’articolo); in quel caso si rivelò preziosa la segnalazione di un senegalese residente nel condominio multietnico.

Ed altri due giovani, romeni, sono stati fermati dai Carabinieri di Montelupone sulla Regina a bordo di un ciclomotore rubato qualche giorno prima a Porto Potenza Picena a un ragazzo del luogo. Anche in questo caso lo scooter è stato recuperato e restituito all’avente diritto e denuncia dei due autori all’autorità giudiziaria.

Infine sono stati tutti identificati e denunciati i 10 stranieri, tutti romeni, che avevano occupato abusivamente qualche giorno fa una costruzione di Porto Recanati dove si erano accampati per esercitare, di giorno, il mendicare. Si sono allontanati dalla città e sono stati tutti deferiti alla magistratura per invasione di edifici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1