Papasodaro e Tiranti trascinano
Casette Verdini e Settempeda
alle finali play off

SECONDA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
settempeda1-300x169

La formazione della Settempeda

di Federico Bettucci

Casette Verdini e Settempeda sono le vincitrici delle finali playoff dei rispettivi gironi (E e F) di Seconda categoria. I pronostici le vedevano favorite e le due corazzate, entrambe seconde classificate al termine della stagione regolare (a meno 1 dall’Helvia Recina e a meno 2 dal Caldarola), non li hanno disattesi. Il cammino, comunque, già estenuante sin qui, è ancora lungo. Non sono bastate 30 gare più le 3 dei playoff: ne serviranno sicuramente altre 4 per ottenere il lasciapassare per la Prima categoria 2011/2012. Le due compagini si affronteranno, assieme al Monsano, in uno dei tre triangolari tra tutte le vincenti dei nove gironi. Occorrerà primeggiare in questo mini campionato (solo andata, due gare da disputare) e poi anche nel successivo (quello finale), visto che solo una delle nove salirà in Prima. Sabato 4 giugno Monsano-Casette Verdini (la Settempeda riposa), mentre i due turni successivi andranno in scena mercoledì 8 e sabato 11. Si andrà avanti fino a (quasi) fine giugno. Lo scontro diretto tra le due formazioni maceratesi, in ogni caso, si disputerà a Casette Verdini. Nello scorso week end, intanto, i successi in finale, con due protagonisti su tutti: Martino Papasodaro e Michele Tiranti. Il primo ha incenerito la Real Cameranese (3-1) e le sue velleità di trionfo con una roboante tripletta; il secondo ha deciso il derby di San Severino Marche contro i cugini del Serralta (1-0) ed è l’unico giocatore settempedano ad aver segnato nei playoff, visto che le tre reti dei biancorossi (considerando anche le semifinali con la Folgore Castelraimondo) portano tutte la sua preziosa ed illustre firma. A Portorecanati la truppa di Ruffini sfrutta al meglio la vena realizzativa del suo straordinario goleador, che timbra il cartellino già dopo un quarto d’ora dal via. Incassato il gol del pari da Fabiani dopo soli dieci giri di lancette, ci pensa ancora l’incontenibile Papasodaro nella ripresa a fare tris e a risolvere la questione (65′ e 85′), dopo che aveva fatto il suo ingresso in campo anche Ruani, in campo nell’ultima mezz’ora al posto di Cirilli. Nell’altra finale, giocata, e non poteva essere altrimenti, al Soverchia di San Severino Marche, vince la Settempeda. Ruggeri, Mengani e compagnia hanno più occasioni, soprattutto nella prima frazione di gioco, e sfiorano la rete già al 3′ (traversa di Montanari). Sorichetti si arrende al 37′, quando una conclusione di Tiranti è sporcata in maniera sfortunatissima dal suo capitano Natali e lo trafigge, spiazzandolo nettamente. Nel secondo tempo il Serralta tenta di raggiungere il pari per portare la sfida ai supplementari, ma nemmeno gli innesti di Piersantelli e Santucci si rivelano utili e alla fine ad esultare è la Settempeda.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X