Concessioni demaniali fino al 2105
Donadi: “E’ come vendere il Colosseo”

Il capogruppo dell'Idv alla Camera a Civitanova, Macerata e Recanati. I senatori Piscitelli e Saltamartini intervengono a difesa del Decreto Sviluppo
- caricamento letture
donadi

Massimo Donadi a Macerata

di Laura Boccanera e Lucia Paciaroni

Concessioni demaniali a 90 anni, “polpetta avvelenata” o opportunità per i piccoli imprenditori del settore turistico? La giornata di campagna elettorale oggi a Civitanova ha affrontato in maniera bipartisan la problematica dei gestori di spiaggia, piuttosto spaesati in merito alle ripercussioni che avrà il decreto sviluppo che ha inserito la possibilità di concessione per 90 anni. Un’inversione completa di rotta rispetto a quanto è previsto dalla normativa Bolkestain.

Due gli appuntamenti che hanno visto protagonisti i concessionari: alle 15 presso il Lido i senatori Salvatore Piscitelli e Filippo Saltamartini hanno illustrato i punti salienti del decreto: <<a seguito delle proteste per la direttiva Bolkestain – ha detto Piscitelli – abbiamo presentato degli emendamenti e introducevamo una proroga fino al 2015.

piscitelli-civitanova

L'intervento del senatore Piscitelli a Civitanova

 

Con il decreto sviluppo invece si stabilisce il diritto di superficie per 90 anni, questo permetterà agli operatori di vedere garantiti i propri investimenti senza il rischio di non riuscire ad ammortizzarli. L’unione europea vuole mettere dei paletti ad una nostra peculiare tipicità>>. Più diretto Saltamartini che definisce la sinistra un nemico: <<la sinistra odia le imprese, l’Italia ha la possibilità di vincere questa battaglia contro l’UE, se vogliamo ripartire come la Germania e la Francia abbiamo bisogno di investimenti, quindi ben vengano quelli dei privati, il governo Berlusconi è con voi, e attraverso il diritto di superficie si valorizza la proprietà>>.

donadi2-300x199

<<State attenti, quella che si vuol far passare come un’opportunità in realtà è una polpetta avvelenata – tuona il parlamentare Massimo Donadi (Idv), intervenuto in un incontro con la categoria presso lo chalet Lido Cristallo – l’ipotesi del diritto di superficie per 90 anni è un’assurdità che apre la strada alla privatizzazione e commercializzazione delle spiagge. Nonostante il governo voglia far passare il diritto di superficie come qualcosa di analogo alla concessione, a livello normativo è qualcosa di molto diverso. Basti dire che introduce il criterio di commercializzazione di un bene pubblico, è come vendere il Colosseo. Al di là delle lusinghe è anticostituzionale e va contro la normativa europea, quindi verrà bocciato da qualsiasi giudice. Nella sciagurata ipotesi che non sia così apre la strada alle grandi multinazionali del turismo, le uniche in grado di sostenere costi di decine di milioni di euro per l’acquisizione del diritto di superficie. Ci spieghino poi perchè se le leggi vengono formulate dal Ministero competente e in questo caso sarebbe quello del turismo, il decreto è stato presentato da Tremonti. C’è da temere che sia il solito provvedimento per risanare le casse dello Stato a svantaggio dei piccoli imprenditori. La nostra proposta invece fa leva sulla specificità delle concessioni e sulla possibilità di ottenere una proroga che definisca per i concessionari un tempo sufficiente all’ammortamento dell’investimento di circa 15 anni>>.

saltamartini-civitanova

L'intervento del senatore Saltamartini a Civitanova

 

 

Prima della tappa civitanovese Massimo Donadi ha tenuto un comizio anche a Macerata, a sostegno della candidatura di Antonio Pettinari: Donadi  si è subito definito “stupito per questa strana campagna elettorale” e ha poi spiegato: “Normalmente un governo va in giro sottolineando i risultati della propria azione, invece Berlusconi ha piantato una tenda davanti al Palazzo di Giustizia e da un mese si limita a gettare fango su pm e giudici. E’ una campagna elettorale incentrata sul creare odio nel paese”. Donadi ha detto di “non aver visto in tre anni un provvedimento sul lavoro, sulla famiglia, un’azione per rilanciare l’economia. Un quarto del tempo è stato destinato a leggi che avevano come unico destinatario Berlusconi. Stanno massacrando la scuola pubblica, in molte parti del paese la sanità è allo sfascio e per quanto riguarda le spiagge oggi non sono più un bene demaniale, ma oggetto di scambio”

donadi-civitanova

Massimo Donadi a Civitanova

Donadi ha poi affermato di essere “in perfetta sintonia con Pettinari” e ha concluso il suo intervento con l’invito a “votare persone che saranno al servizio dei cittadini e per avere enti finalmente utili”.

“Un linguaggio che ricalca sempre più lo stile berlusconiano”. Così Pettinari ha parlato del centro destra, facendo riferimento a “insulti e polemiche che caratterizzano una certa campagna elettorale”. Ha poi riassunto i principali punti programmatici, come il lavoro e i giovani e ha lanciato anche un appello: “A chi non vuole votare, chiedo invece di farlo per rafforzare il territorio, in linea con il governo regionale, per avere l’alternativa vera a Berlusconi”. L’onorevole David Favìa, coordinatore Idv Marche, ha definito Pettinari come “un uomo onesto, vicino ai cittadini e alle imprese, a differenza di Capponi che non ha speso una parola per i danni dell’alluvione, così come per il suo programma”. Con decisione afferma che “puntiamo a vincere al primo turno” . Paola Giorgi, vicepresidente dell’Assemblea legislativa delle Marche, ha illustrato una sua proposta di legge regionale “rivolta alle donne, in particolare alla realizzazione di asili aziendali, in modo da evitare che le mamme lascino il lavoro con il primo figlio”. E ha concluso, dicendo: “Assistiamo alla solita conversione di Capponi durante la campagna elettorale, ora si dice contrario al fotovoltaico a terra. Dopo le elezioni, tornerà sui suoi passi”.

Nel corso della visita in provincia l’onorevole dell’Italia dei Valori è stato nel pomeriggio anche presso l’ospedale di Recanati nel reparto di pediatria e ostetricia dove ha sottolineato il valore aggiunto che il nosocomio offre nel panorama regionale.

pettinari_donadi

giorgi_donadi1-300x298

 

giorgi_pettinari_donadi_favia_torresi giorgi_pettinari_donadi_favia_torresi1-300x199



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1