Il Matelica impatta contro la Settembrina
Campionato riaperto in vetta

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN PRIMA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Francesco-Fede-bomber-del-Matelica

Francesco Fede, bomber del Matelica

 

di Enrico Scoppa

La capolista inciampa in casa, la Settembrina ci prova, riesce nell’intento anche se la dea bendata in almeno tre occasioni ha salvato la squadra di mister Sansolini che che giocato la sua partita contro il Matelica cercando di onorare l’impegno senza guardare in faccia nessuno. La squadra, come ha sottolineato a fine gara mister Palombi “ha risentito di una giornata non al top ma anche di un certo nervosismo ed altrettanta tensione che inevitabilmente sono venuti fuori contro una squadra che non aveva nulla da perdere. Le condizioni fisiche non al top di alcuni giocatori come quelle di Zuccaro che ho utilizzato solo nella ripresa ne sono la conferma”. Matelica-Settembrina termina 1-1 ed il campionato di Prima categoria si riapre. Il via è nel segno di Fede che al 10’ servito da Bruffa prova la conclusione ma non ha fortuna. Il Matelica spinge sull’acceleratore ma non riesce a concretizzare come vorrebbe. Sagripanti, 26’ nega il gol a Dolce. Finale di marca matelicese: al 44’ Dolce si vede respingere una conclusione dalla traversa. E’ il preludio del gol che arriva allo scadere: sull’asse Ruggeri-Bruffa-Fede con il bomber che non perdona. Nella ripresa subito, 7’, ospiti che pareggiano il conto con Simone Perticarini in gol. Il Matelica si ributta in avanti, vuole il gol che non trova. Al 20’ il palo nega il gol a Bruffa: davvero sfortunato il giocatore biancorosso. La partita va avanti con gli ospiti bravi a non lasciare corsie libere a Fede e compagni. Al 40’ subisce fallo Bruffa, Sparsoli calcia una spledida punizione, pallone che non finisce alle spalle di Sacripanti per un niente. Fede subisce fallo, 49’, ma Sacripanti sulla punizione di Carbone si supera ed il risultato di parità la capolista non riesce a sbloccarlo. Un passo falso che riaccende di colpo la lotta al vertice.

il tabellino:

MATELICA: Marsili, Adili, Sparsoli, Carbone, Rossi, Orlando, Dolce (57’ Palombi), Vanita (46’ Zuccaro), Fede, Ruggeri (80’ Buldorini), Bruffa. All.:Francesco Palombi.

SETTEMBRINA: Sagripanti, De Florio, Costanzo, Dari, Simone Perticarini (86’ Calisti), Di Stefano, Vergari, Battaglini, Fabi (46’ Brilli), Natali, Vukelic (89’ Pennente). All.: Sansolini.

ARBITRO: Traini di Ascoli Piceno.

RETI: 45’ Fede, 52’ Simone Perticarni.

NOTE – Spettatori 200 circa. Ammoniti: Costanzo e Buldorini. Angoli: 5-2. Tempi di recupero: 1’+5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X