Lube-Sisley, ecco perchè Macerata
ha le carte in regola
per battere Treviso

Mercoledì al Fontescodella la prima sfida dei quarti di finale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Igor-Omrcen

Il capitano della Lube Igor Omrcen è pronto per gli imminenti play off

 

di Andrea Busiello

 

Da mercoledì sera al Fontescodella si comincia a fare sul serio. Iniziano i play off e la Lube affronterà in questa serie dei quarti di finale la Sisley Treviso. Impegno senza dubbio gravoso ma a nostro avviso i biancorossi partono favoriti per diversi motivi. Vediamoli. Innanzitutto partiamo da quello più lampante. La Lube ha chiuso la stagione al terzo posto mentre la Sisley al sesto, ciò significa che la formazione cuciniera nell’arco dell’intera annata (più nel girone d’andata che in quello di ritorno a dire il vero) ha avuto una marcia differente rispetto ai temibili orogranata e questo è senza dubbio un punto a favore di Vermiglio e soci. Altro motivo che potrebbe far pendere la bilancia verso Macerata è il rientro in campo di Igor Omrcen. La volontà e la velocità con il quale il capitano ha bruciato le tappe la dicono lunga sulla fame di successo che ha lo stesso bomber croato ed un pò tutta la squadra, essendo lui stesso un pò l’icona di questo gruppo. Per la Lube, il rientro di Omrcen (in gara 1 partirà dalla panchina?) è fondamentale perchè tecnicamente stiamo parlando di uno degli opposti più forti del mondo che picchia forte sempre e comunque e nei momenti delicati si fa trovare sempre pronto. Accantonato il fattore Omrcen ce n’è un altro che potrebbe far sorridere la Lube. Usiamo il condizionale perchè quando si parla di Matteo Martino è sempre consono andarci cauti.

Matteo-Martino

Matteo Martino

Martino nelle ultime gare ha dato dimostrazione di essere pronto per i play off ed è inutile sottolineare che il suo apporto, se al 100%, sarebbe fondamentale per dare equilibrio ad una ricezione che con Savani troppo spesso va in affanno. Capitolo Savani. Anche qui le motivazioni sono alte: l’atleta è stato da poco insignito dei gradi di capitano della prossima nazionale azzurra ed in questi play off ha tutta la voglia di dimostrare il proprio valore e, francamente, per l’impegno e la dedizione che il ragazzo mette in campo e nei singoli allenamenti, merita grandi soddisfazioni. Altri fattori da non sottovalutare sono la voglia di vincere di Valerio Vermiglio, che contro la sua ex squadra cercherà in tutti i modi di fare suo il pass per le semifinali scudetto, e l’eventuale bella da giocare in casa che potrebbe risultare decisiva. Passiamo ad analizzare il confronto in termini tecnici. La Sisley dispone di un opposto sui livelli di Omrcen (ovvero Fei) ed un alzatore (Boninfante), che seppur stia giocando una stagione ad altissimi livelli, non può essere minimamente paragonato a Vermiglio per qualità ed esperienza. Sulle bande Horstink e Maruotti sono due martelli di buon livello con Kovar e Papi sempre pronti all’uso nel caso ce ne fosse bisogno. Il libero Farina ed i due centrali Bontje e Bjelica completano un sestetto di buon livello ma sicuramente inferiore, seppur magari di un pizzico, a quello biancorosso. Per sbilanciarci in percentuali possiamo dire che Macerata ha il 60% di possibilità di approdare alla semifinale (contro Cuneo?) e Treviso il 40% ma sin da mercoledì sera alle 20.30 i biancorossi devono far capir di che pasta sono fatti. Ora inizia un nuovo campionato e la Lube deve farsi trovare pronta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X