Digitalizzazione dei processi penali:
a Macerata arriva Renato Brunetta

Il Ministro sarà lunedì nel Tribunale del capoluogo che è il primo in Italia ad attivare questo tipo di servizio
- caricamento letture
brunetta-internet2-300x233

Il Ministro Renato Brunetta

di Alessandra Pierini

Il Ministro Renato Brunetta  sarà lunedì a Macerata per inaugurare il nuovo servizio di digitalizzazione attivato nel Palazzo di Giustizia del capoluogo. Il Tribunale maceratese sarà il primo in Italia a dare avvio a questo tipo di servizio che renderà la giustizia molto più snella. Le nuove postazioni informatiche installate, infatti, permetteranno trasformare pagine e pagine di fascicoli, documenti e perizie, che normalmente dovevano essere fotocopiate per tutte le parti coinvolte, in semplici file facilmente trasferibili utilizzando pennette usb, razionalizzando così tempi e costi. Le tecnologie informatiche e di telecomunicazione porteranno a semplificare notevolmente le modalita’ di svolgimento dei servizi che il Tribunale e la Procura di Macerata rendono ai propri utenti, oltre naturalmente gli adempimenti burocratici e l’accesso alle informazioni pubbliche. «Siamo molto soddisfatti – ha sottolineato l’avvocato Paolo Giustozzi,  promotore dell’iniziativa – la digitalizzazione ci permettererà di lavorare in maniera più rapida ed efficace ».

«Questo progetto si inserisce nel Piano Straordinario per la digitalizzazione della giustizia recentemente presentato a Palazzo Chigi dai Ministri Brunetta e Alfano  – si legge nella nota inviata dal Ministero – e dà seguito al Protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso novembreottoscritto lo scorso novembretra il ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, il presidente del Tribunale di Macerata Alessandro Iacoboni, il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Macerata Mario Paciaroni, il presidente della Camera Penale di Macerata Paolo Giustozzi e il presidente del Consiglio degli Ordini degli Avvocati di Macerata Piero Paciaroni». La collaborazione si inserisce nel quadro degli obiettivi del piano e-Gov 2012 per la definizione delle migliori pratiche tecnologiche e organizzative in grado di semplificare le attivita’ amministrative ed istituzionali in ambito giudiziario. Questo avverra’ attraverso la piena attuazione del Codice dell’Amministrazione Digitale, cosi’ da poter garantire l’erogazione di servizi in cooperazione, la semplificazione amministrativa e l’accesso da parte degli utenti ai servizi online. Con la sottoscrizione del Protocollo si attua il programma di interventi per l’innovazione digitale negli uffici del Tribunale, del Gip (giudice delle indagini preliminari) del Gup (giudice dell’udienza preliminare) e della Procura.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X