Proviamo a cambiare …ordinanza
Via Mattei esclusa dall’Ecozona

PM10: registrato un ulteriore record negativo. Parla l'assessore Valentini
- caricamento letture
valentini-canesin

Enzo Valentini (a sinistra) con Alferio Canesin

di Alessandra Pierini

Novità in arrivo per le limitazioni al traffico previste dall’ecozona, provvedimento volto a ridurre nell’aria la presenza di polveri sottili, molto nocive per la salute umana. L’ormai nota campagna “Proviamo a cambiare aria” del Comune di Macerata è partita da undici giorni, per ora non ci sono state multe ma il livello di polveri sottili si è paradossalmente alzato.

Enzo Valentini, assessore all’ambiente, illustra i cambiamenti: «Sarà firmato in questi giorni dal Sindaco un provvedimento che prevede che l’accesso in via Mattei sia sempre possibile, l’ecozona quindi, pur comprendendo Collevario, avrà inizio alla rotatoria di Via Roma».

In questo modo saranno risolti i problemi di quei soggetti che da Collevario non avevano alcuna possibilità per raggiungere l’ospedale  e l’apertura di Via Mattei permetterà anche di raggiungere parti della città escluse dall’ecozona ma finora off limits. Altre novità potrebbero essere introdotte dalla Regione Marche: «La Regione – spiega  Valentini – ha deliberato lunedì scorso la possibilità di introdurre delle proroghe in favore degli artigiani. Al momento l’atto è in mano all’Anci, altro soggetto coinvolto nel protocollo, che lo sta valutando per poi eventualmente approvarlo. Nel frattempo continuiamo sulla strada intrapresa».

Intanto oggi la centralina di piazza della Vittoria ha registrato un ulteriore record negativo (131,93), come si spiega? «Intanto  – risponde Valentini- mi fa piacere vedere tanto interesse verso i valori registrati dalle centraline, molti li guardano quotidianamente e questo è un primo risultato. Per quanto riguarda invece l’efficacia del provvedimento, sarà l’Arpam a valutare».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X