La Lam respinge le accuse del Pdl:
“Si cerca solo di far fuori un concorrente”

- caricamento letture
gentilucci-luigi

Luigi Gentilucci

Dalla Lega Autonomie Municipali (Lam) riceviamo:

Sugli interventi relativi alla vicenda contributi erogati dalla Comunità Montana di Camerino in aiuto alle famiglie e alle imprese che si trovavano in difficoltà economica, il PDL, dopo aver già fatto interpellanze regionali con l’allora consigliere Brini, a cui, dopo aver acquisito dalla Comunità Montana tutta la documentazione relativa al bando (onde verificarne la regolarità) e non aver riscontrato alcuna anomalìa, rispose l’allora assessore regionale agli  EE. LL. Stefania Benatti.

Oggi i due paladini Massi e Acquaroli, figli e frutti di quella politica berlusconiana finalizzata al garantismo più becero (quello del sor padrone) e nelle cui file militano uomini come Dell’Utri, Cosentino e che hanno avuto ministri come Previti, oltre a svariati parlamentari inquisiti ed alcuni condannati in maniera definitiva, chiedono verifiche e costituzione di parte civile alla Regione sull’operato dell’allora Commissario della Comunità Montana di Camerino che ebbe a concedere ben 32 contributi diconsi  trentadue prima delle elezioni a cittadini e imprese in difficoltà, abitanti in Comuni n. 8 di diverso orientamento politico (basti pensare a Castelsantangelo sul Nera, Visso, Fiordimonte guidati da Sindaci di destra) ma, forse a loro non è chiaro che il bisogno non ha colori politici, orbene a questi consiglieri regionali basterebbe riprendere la documentazione avuta a suo tempo e verificarla.

Comprendiamo che per un ragazzotto come Acquaroli la lettura è un po’ più difficile ma vivaddio per Massi così non dovrebbe essere, in quanto prima di diventare un professionista della politica svolgeva il ruolo di segretario comunale e le procedure amministrative è in grado di comprenderle e valutarle, a meno che, il distacco dal proprio lavoro non sia stato totale.

Al di là  di queste brevi considerazioni è ovvio che il periodo elettorale incombe, le elezioni provinciali sono alla porta, le pressioni per cercare di togliere di mezzo un competitor aumentano, emblematico quanto riferito il 10 gennaio dall’attuale presidente della Comunità Montana all’ex presidente-commissario, su pressioni ricevute dal centro destra (a suo dire) attraverso un sindaco affinchè tale ente, si costituisse parte civile.

Come si può facilmente comprendere questo è il modo di aprire la campagna elettorale del centro destra incapace di formulare proposte concrete che parlino dei problemi dei cittadini, delle difficoltà in cui versano centinaia e centinaia di maceratesi, dipendenti pubblici e privati e piccoli imprenditori (artigiani e commercianti), delle problematiche sulla sicurezza (meno risorse alle forze dell’ordine), pressione fiscale che sempre più vessa i deboli e agevola gli evasori (scudo fiscale) rientrano centinaia di milioni di euro dall’estero frutto di evasione pagando il 5% mentre coloro che onestamente hanno lavorato e pagato le tasse hanno versato il 43%, queste e molte altre ancora sono le politiche che il centro destra ha attuato nella nostra provincia ed in Italia, basti pensare che il 47% della ricchezza nazionale è in mano al 10% degli italiani (i ricchi sempre più ricchi ed i poveri sempre più poveri).

Il berlusconismo che viene anche professato dai nostri piccoli politici locali ha portato ad un impoverimento di tutti noi, affidare la guida del governo provinciale a chi si ispira a questi principi è semplice iattura, ben altro si può e si deve fare per la nostra provincia, i professionisti che vivono di politica rimandiamoli a lavorare, facciamogli sporcare le mani con il duro lavoro quotidiano.

Ah! Dimenticavamo.. la Magistratura lasciatela lavorare serenamente, noi riponiamo fiducia in essa.

Voi sappiamo come la giudicate”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X