La Lube vince a Tel Aviv
Quarti di Challenge con il Surgut

I biancorossi corrono pericoli solo nel secondo set: 0-3 il finale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Abbraccio-Lube

I giocatori della Lube si abbracciano dopo aver effettuato un punto

Sesta vittoria in altrettante gare stagionali in Europa per la Lube Banca Marche, che dopo aver vinto l’andata per 3-0, contro il Maccabi si impone con identico punteggio anche nel chiassosissimo palasport di Tel Aviv, conquistando la qualificazione ai quarti di finale della GM Capital Challenge Cup. I biancorossi se la dovranno vedere con i russi del Gazprom Ugra di Surgut (nel cuore della Siberia), che dopo la vittoria esterna della settimana passata hanno battuto i bielorussi del Metallurg Zhlobin anche oggi pomeriggio, in casa, per 3-1. La squadra di Mauro Berruto giocherà la partita di andata in trasferta fra tre settimane, quella di ritorno è invece in programma al Fontescodella per mercoledì 9 febbraio alle 20.30. Orfani di Facundo Conte, rimasto a Macerata per cercare di recuperare quanto prima dal noto problema alla caviglia, i cucinieri sono scesi in campo con lo stesso sestetto con cui mercoledì scorso avevano egregiamente concluso la vittoriosa partita con gli stessi israeliani, dunque con Lampariello in campo dall’inizio in diagonale con l’altro schiacciatore di mano Cristian Savani, Vermiglio al palleggio con Omrcen opposto, Podrascanin e Stankovic al centro, Paparoni libero. Gara in bilico soltanto nel secondo parziale, che ha visto i biancorossi protagonisti di una stupenda rimonta. Nel set d’apertura la Lube Banca Marche trova il primo break già sul 6-4 con un primo tempo di Stankovic (5 punti per lui) e va subito in fuga, facendo leva soprattutto sul servizio (ben sei ace, di cui due di Omrcen e due di Savani). I maceratesi conducono 16-11 al secondo time out tecnico dopo un errore in battuta dei padroni di casa, ed al rientro in campo allungano sul 20-14 grazie ad altri due errori consecutivi degli israeliani, che succedono ad una battuta vincente di Podrascanin. Nel finale grandi protagonisti Omrcen (6 punti) e ancora Stankovic, che firma il definitivo 25-18. Discorso diverso nel secondo set, che vede la squadra di Berruto costretta ad inseguire sin dall’inizio: sotto 7-11 i biancorossi, che come avvenuto anche nel periodo precedente affiancano soventemente Cacchiarelli all’ottimo Paparoni (75% di positività totale in ricezione su 16 palloni, 44% di perfette) per rafforzare la ricezione, vanno al secondo time out tecnico a -1 (15-16, ancora un ace di Omrcen che nel finale verrà sostituito da Van Walle), e riacciuffano la parità a quota 22 grazie ad un errore in attacco del Maccabi. Il Maccabi trova subito un altro break, ma si vede annullare due set point rispettivamente da un primo tempo vincente di Podrascanin e da un muro di Vermiglio, che scrive il 24-24. E’ proprio questo fondamentale a fare la differenza in favore della Lube: il palleggiatore messinese concede subito il bis firmando anche il blocco del 25-24, segue il muro vincente di Podrascanin (il terzo nel set, uno anche per Stankovic che chiude la gara con 10 punti e il 75% in attacco) per il 26-24. Il terzo e definitivo parziale torna ad essere una passerella biancorossa. La Lube Banca Marche scappa subito (15-9) e controlla gli avversari senza alcun affanno: resta in campo Van Walle, c’è spazio anche per Marchiani che firma l’ace che vale il punto numero 24. Finisce 25-15 e 3-0, con Marko Podrascanin top scorer dei suoi con 14 punti (6 muri, 58% in attacco, 1 ace). La Lube Banca Marche rientrerà a Macerata nella serata di domani e tornerà dunque al lavoro al Fontescodella venerdì. Sabato la partenza per Vibo Valentia, per la prima delle due sfide ravvicinatissime (e importanti) con la formazione calabrese: domenica si scende in campo per la prima giornata di ritorno della Regular Season, mercoledì 19 a Macerata (ore 20.30) sarà invece in palio la qualificazione alla final four di Coppa Italia.

Il tabellino
MACCABI TEL AVIV: Jyarikov, Katzen, Peleg 2, Shwartz (L), Boruk n.e., Efron 4, Arrua 13, Sarti 15, Shemesh, Vysotski 3, Danenberg 1, Sokolov 1. All. Bar Nezter.
LUBE BANCA MARCHE: Lampariello 4, Savani 9, Paparoni (L), Vermiglio 5, Marchiani 2, Stankovic 10, Martino n.e., Vadeleux n.e., Van Walle 4, Cacchiarelli, Omrcen 10, Podrascanin 14. All. Berruto.
ARBITRI: Vasko (SVK) – Ulka (UKR).
PARZIALI: 18-25 (24’), 24-26 (30’), 15-25 (21’).
NOTE: Maccabi bs 7, ace 3, muri 5, errori 8, ricezione 47% (18% prf), attacco 41%.Lube bs 7, ace 9, muri 13, errori 10, ricezione 65% (39% prf), attacco 49%.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X