Silenzi: “Civitanova è ferma,
il centrodestra ha fallito”

- caricamento letture
conferenza-silenzi-foto-r.vives_

La conferenza del Pd Civitanova (foto Vives)

di Laura Boccanera

<<Civitanova ha bisogno di attenzione, vogliamo fare di questa città un luogo in cui vivere meglio>>. Ha esordito così questa mattina in conferenza stampa Giulio Silenzi, segretario del Pd che in un incontro ha stilato i punti programmatici per il 2011, una stagione che sarà il naturale passaggio in vista delle elezioni amministrative comunali. Ma guai a parlare di campagna elettorale iniziata: <<quella la cominceremo a gennaio 2012 – dice Silenzi – per ora si tratta solo di costruire i pilastri di un partito. Abbiamo formulato delle proposte, dei progetti e delle idee per il bene della città, questioni sulle quali chiediamo un’accelerazione all’amministrazione. Non è possibile che dopo 16 anni di governo questa giunta ha solo saputo fare proclami ed annunci, tutto è fermo. Si è venduto solo il territorio, Civitanova ha la percentuale più alta di occupazione del suolo dell’intera regione>>. Tra i temi toccati e che fanno parte del programma del Pd ci sono ovviamente la viabilità con le questioni ancora in sospeso della Ceccotti e del Calvalcavia, ma anche la vendita dell’ex liceo scientifico, che ora ospita la Caritas e la riforma del modello sociale. <<In questa città c’è un disagio sociale che non può essere ignorato o sottovalutato,dov’è la casa di riposo per anziani, dove sono le zone Peep? La nostra idea è quella di attuare politiche per gli anziani, reti di servizi, case albergo, luoghi di aggregazione per i giovani, spazi di confronto nei quartieri. Il nostro non è un progetto astratto, ma un impegno da portare avanti coinvolgendo la collettività>>.  Ma tra le “preoccupazioni” del Pd c’è anche l’area portuale: <<il piano particolareggiato del porto è fermo da anni, – ricorda il consigliere Francesco Micucci – si va tanto sbandierando il rilancio dell’attività turistica, siamo tra i pochi comuni ad avere un’area portuale così vicina al centro città e non la sfruttiamo adeguatamente>>. E dopo il programma Silenzi si sbilancia anche sui futuri giochi di alleanze in vista delle comunali aprendo anche al gruppo dei fuoriusciti dell’ancora con i quali c’è una “convergenza su alcuni temi concreti, ci apriremo anche oltre il centro sinistra” spiega Silenzi. Gennaio 2012 non è poi tanto lontano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X