“Matelica, ci risolleveremo”
Parola di mister Palombi

L'amico Castori approda all'Ascoli: "Ricordi indimenticabili con lui, spero che riesca a salvare i bianconeri"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
palombi1

Mister Palombi del Matelica

di Enrico Scoppa

Francesco Palombi, una vita nel calcio, l’anagrafe dice che è nato il sedici ottobre dle 1965, quarantacinque anni compiuti ma ancora giovanissimo, esempio per tutti non solo per il suo Matelica militante nel campionato di Prima categoria ma anche e soprattutto per i ragazzini della scuola calcio di Matelica di cui è responsabile. Parlare di calcio non è difficile con Palombi che oltre ad essere stato, lo è ancora, un giocatore di valore ed anche e soprattutto un signore del calcio, come pochi ce ne sono nel calcio di oggi. Prima di parlare del campionato di Prima categoria è d’obbligo parlare anche del calcio che conta: l’Ascoli in questo caso.

Mister Palombi, il tuo amico e collega Fabrizio Castori alla guida dell’Ascoli ?
“Sono contento per lui. Con Fabrizio abbiamo vissuto momenti importanti come il successo, storico, a Cerreto quando scalammo la serie D. A Tolentino dalla D alla C/2. Ricordi meravigliosi, spero che alla guida dell’Ascoli sappia ripetersi e sappia, come ha dichiarato qualche ora fa al momento dell’investitura di tirar fuori i bianconeri da questa brutta situazione resa ancora più pesante dalla penalizzazione che ha ha spinto l’Ascoli all’ultimo posto in classifica”.

Il campionato di Prima categoria girone C dopo otto giornate ha suggerito qualcosa di importante al tecnico del Matelica ?
“Sicuramente si perché è un campionato equilibrato, tanto per intenderci non c’è in giro il Portorecanati della passata stagione. La testimonianza sono le cifre di una classifica sicuramente corta e capace di racchiudere in se i segreti di un campionato che vede tante squadre potenzialmente attrezzate per fare bene”.

Al comando del girone C Montelupone e Samb Montecassiano, era nelle previsioni ?
“Sicuramente si per quel che riguarda il Montelupone partito con i favori della cabala, la Samb Montecassiano invece può rappresentare la classifica sorpresa che non manca mai in ogni campionato”.

Classifica cortissima testimonianza che tutte le squadre possono ambire a posizioni di vertice ?
“Certo che ce ne sono, nelle prossime quattro o cinque giornate molte cose potrebbero cambiare e la classifica potrebbe anche assumere un nuovo  volto”.

Fiuminata meteora o realtà ?
“Una realta. La squadra dispone di gente di qualità a partire dal bomber Biagini che si sta comportando ottimamente non solo per le sette reti realizzate”.

Ci sono squadre come la Lorese ed il suo Matelica che non hanno gratificato le attese della vigilia ?
“Ci sono difficoltà e difficoltà. Il mio Matelica ha avuto un avvio di stagione stracarico di infortuni che  hanno finito per penalizzare il Matelica del quale mister Palombi ne riconosce le qualità ma sottolinea che troppi infortuni (Orlando, Alessandro Ruggeri, Erasti), il recupero di Zuccaro ancora da completare hanno condizionato, senza mezzi termini, il rendimento della squadra”.

Prima categoria girone C – Il toto pronostico della 9^ giornata
Futura ’96-Montefano                 1-2
Monte San Pietrangeli-Santa Maria Apparente 1-x
Matelica-Cluentina                       1
Moglianese-Camerino                 1-x
Montecosaro-Samb Montecassiano         x-2
Montelupone-Aurora Treia      1-2
Sangiorgese-Fiuminata               2
Settembrina-Lorese                     1



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X