Cancellazioni, ripescaggi e rinunce
nel girone di Civitanovese e Recanatese

SERIE D - Situazione in alto mare per la composizione del raggruppamento
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

siroti_gambini_baldoni

Delle squadre che potrebbero far parte del girone della Recanatese (nella foto patron Gambini in compagnia dei mister Siroti e Baldoni) nel prossimo campionato di serie D, dopo gli abruzzesi del Casoli, società  che non si è iscritta, salta anche la molisana Bojano, esclusa direttamente dalla Lega. E a queste, ma per altri motivi, potrebbero aggiungersi una tra L’Aquila e Campobasso per  effetto di una promozione d’ufficio in Lega Pro, se non tutte e due. Abruzzesi e molisani sono stati inseriti nell’elenco delle candidate a sei posti, con L’Aquila meglio piazzata di Campobasso. Se venisse confermata la tipologia di regionalità della stagione scorsa al momento ci sarebbero solo 13/14  squadre aventi diritto e 4/5 posti da coprire. Sicure di fare la serie D per ora Sambenedettese, Recanatese, Fossombrone, Civitanovese, Venafro, Trivento, Agnone, Teramo, Renato Curi, Miglianico, Atessa, Santegidiese, Luco Canistro, L’Aquila o Campobasso. Diventano a questo punto sempre più concrete le possibilità di ripescaggio della Jesina in D e i restanti posti in organico potrebbero essere presi da 2 umbre e da una ripescata o tra le retrocesse nelle Marche (Centobuchi) o in Abruzzo (Morro d’Oro?).  Se poi l’Ancona ripartisse dalla D, il quadro sarebbe completo. Nei primi giorni di agosto la Lega Pro diramerà la composizione dei gironi di 1^ e 2^ divisione. A quel punto nel giro di pochi giorni anche la D chiuderà il cerchio. Un’attesa comunque snervante per le società che non sanno che tipo di impegno economico (per le trasferte) e tecnico (per la tipologia del girone) dovranno affrontare.

Fonte: ilcittadinodirecanati.it



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X