Recanatese, dopo Fermani anche
Salvatelli verso l’addio

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Salvatelli

di Mauro Nardi

Si sgretola la difesa meno perforata d’Italia. Dopo l’addio di Emanuele Fermani (passato al Tolentino), la retroguardia della Recanatese rischia di perdere un altro dei suoi gladiatori. Lorenzo Salvatelli (nella foto in una sfida contro il Chieti) sembra infatti destinato a lasciare il giallo – rosso per motivi familiari e di lavoro. Lo storico capitano nonchè uno dei principali artefici della scalata leopardiana dalla Promozione alla serie D, gradirebbe scrollarsi di dosso i pressanti ritmi imposti dalla quinta serie del movimento calcistico costituiti da allenamenti giornalieri e lunghe trasferte. Trentadue anni il prossimo 27 settembre e quindi non ancora maturo per appendere le scarpe al chiodo, l’arcigno difensore potrebbe decidere di scendere di categoria e accasarsi in una società che gli consenta di dedicare maggiori attenzioni agli impegni extra calcistici. Con Lorenzo Salvatelli in partenza e Paolo Siroti che si dedicherà quasi esclusivamente alla panchina, si scioglie quindi una delle coppie centrali più temute dagli attaccanti dell’intera regione e non solo. Ricostruirla non sarà facile per la società guidata da patron Antonio Gambini che ora dovrà lottare per tenersi stretto il gioiellino di casa Luca Patrizi, che nell’ultima stagione ha dimostrato di poter ricoprire anche il ruolo di difensore centrale mantenendo alti standard di rendimento. Sarà invece difficile trattenere l’altro fiore all’occhiello del club giallo – rosso, il centrocampista Nicola Moretti che ha ricevuto un interessamento da una società della Seconda Divisione. Sicuri partenti invece i gemelli Luca e Loris Cantarini, rispettivamente attaccante e portiere che nelle ultime stagioni hanno giocato con il contagocce.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X