L’acqua non si vende
Carancini lo dimostri

L'appello di Maceratiamo
- caricamento letture
ACQUA-VERTICALE-70X100-210x300
Dall’Associazione Maceratiamo:
“Vogliamo preliminarmente affermare che L’ACQUA è fonte insostituibile di vita, patrimonio dell’Umanità, diritto inalienabile ed universale.
Dunque l’accesso all’acqua è diritto fondamentale e va garantito a tutti. Dichiariamo che siamo contrari a qualsiasi forma diretto o indiretta di privatizzazione dell’acqua, sia rispetto alla gestione sia in relazione alla proprietà delle reti idriche, manifestando a questo proposito la necessità di una precisa scelta per riconoscere l’insostituibilità della presenza pubblica per il bene acqua.”
Questa dichiarazione, che condividiamo, non è nostra ma del sindaco: è infatti contenuta nel programma che Romano Carancini ha inviato a tutte le famiglie maceratesi al termine della campagna elettorale. Ora che giunta e consiglio sono ufficialmente operativi si può cominciarea tradurre questa promessa in pratica. A questo proposito ricordiamo i tre referendum il cui obiettivo è cancellare la normativa che impone la privatizzazione del servizio idrico (www.acquabenecomune.org); per la loro presentazione è in corso la raccolta delle firme anche a  Macerata come in tutta Italia.
La dichiarazione sopra riportata, insieme al riconoscimento del servizio idrico integrato come servizio privo di rilevanza economica, rappresentano un passo significativo verso un uso attento e responsabile delle risorse. Un atto deciso contro la logica, purtroppo molto diffusa, che considera qualsiasi bene esclusivamente come merce da vendere e fonte di profitto; una visione assolutamente miope e autolesionista che sta già dimostrando tutti i suoi limiti e promette di essere ancora più devastante proprio su temi fondamentali come l’acqua.

Ci aspettiamo quindi che la nuova amministrazione comunale attui rapidamente questa promessa; trattandosi di una decisione che non comporta impegni finanziari di alcun tipo, potrebbe essere realizzata già nel prossimo consiglio comunale e sarebbe veramente un bel segnale di attenzione verso quel bene comune che dovrebbe essere obiettivo condiviso da tutti”.

—–

IL NOSTRO SERVIZIO:

https://www.cronachemaceratesi.it/?p=16521




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X