Lo shopping natalizio
non sente la crisi

L'inchiesta tra i negozi del centro storico di Macerata
- caricamento letture

P1010783

di Beatrice Cammertoni

ed Eros Mandolesi

Ci siamo, stiamo raggiungendo a grandi passi l’appuntamento più atteso dell’anno. Ultime ore di attesa e preparativi, per questo Natale che arriva dopo un anno di crisi e di preoccupazione per l’incertezza dell’economia nazionale. Nella nostra realtà locale, qualcosa si muove. Chi temeva una drastica riduzione degli acquisti natalizi, si è dovuto ricredere. La caccia al regalo c’è stata ed è tutt’ora in atto per le sue ultime battute prima dello scambio dei doni. Un’altra sorpresa, inoltre, ci è stata fatta dal centro storico di Macerata, che negli ultimi mesi e nelle settimane di dicembre in particolare, sembra essersi risvegliato da quello che per molti stava diventando un vero e proprio letargo. Il freddo pungente di questi giorni ha messo un po’ i bastoni tra le ruote alle iniziative pre-natalizie, tuttavia senza interrompere un trend tutto sommato positivo per le attività del centro. Nelle ultime domeniche, infatti, i negozi sono restati aperti, affiancandosi a intrattenimenti per grandi e bambini. Sabato scorso, tra i geli di una delle serate più fredde degli ultimi anni, l’apertura straordinaria delle attività maceratesi si è estesa al dopocena per un’edizione invernale  della “Notte Bianca”.

P1010763
Cronache Maceratesi è ritornata a Macerata per riscoprire le vie del centro in versione natalizia e per capire come si destreggiano i maceratesi nel rush finale di questa lunga maratona di shopping.
“Rispetto allo scorso anno si respira più ottimismo tra la gente, che si muove con uno spirito di maggior positività. Si aspettano sempre gli ultimi giorni perchè si parte sempre con l’idea di non fare regali e poi invece, alla fine, spinti un po’ dal clima che si respira ci si convince ad acquistare qualche piccolo pensiero”. Queste le parole di Massimo Ciucci, del negozio Mecca Shop in corso della Repubblica. “I cd maggiormente richiesti quest’anno sono quelli dei grandi big della musica italiana: Bocelli, Pausini, Vasco.”

P1010768
In corso della Repubblica si trova anche la vera e propria novità di quest’anno, la Feltrinelli, la nuova libreria del centro storico di Macerata. Presa d’assalto da moltissimi clienti in questi giorni, sembra aver iniziato la sua attività nel capoluogo di provincia con il piede giusto. Dalla direzione del negozio non possono rilasciarci dichiarazioni, ma tuttavia il via vai di clienti parla da sé.

Daniela Cantelli responsabile del negozio intimo Yamamay  dice: “C’è movimento in giro e le cose sembrano andar bene. Le iniziative proposte quest’anno per portare persone in piazza hanno a mio avviso funzionato, peccato che le condizioni climatiche non ci abbiamo assistiti. Rispetto allo scorso anno le cose sono rimaste pressoché le stesse, la gente compra perché i pensieri vanno fatti ma la spesa si è ridotta.  Anche perché già dal 2 gennaio siamo in saldo e per le spese maggiori vengono rimandate. Quest’anno sono molto in voga indumenti ironici e spiritosi di buon augurio”.

P1010769

I veri protagonisti del Natale come ogni anno restano i bambini, come ci ricorda Gennaro Tammaro responsabile del negozio Original Marines in corso Garibaldi: “Per noi è il primo anno di attività e quello che abbiamo riscontrato in questo periodo è che per loro si continua a spendere e non per i semplici pensieri bensì con regali più consistenti come ad esempio interi completi”. Prosegue dicendo – “Valutiamo positivamente le iniziative svolte negli ultimi mesi per valorizzare il centro anche se sarebbe opportuno incrementare l’afflusso di gente anche durante i giorni feriali”.

Anche Gilberto Polacchi si occupa di abbigliamento infantile nel negozio Fantasia e ci conferma l’andamento positivo di questo Natale. “Non sono cambiate le scelte d’acquisto nel nostro settore. Magari si spende un po’ meno, ma il regalo sotto l’albero per i più piccoli non manca mai. Negli ultimi mesi noi commercianti ci siamo impegnati per riportare la gente in piazza e ne siamo soddisfatti, anche se a Novembre abbiamo avuto in effetti un periodo un po’ piatto. Saranno state le influenze, ma genitori e bimbi si sono visti molto meno”.

P1010771

Soddisfazione per i risultati dell’ultimo periodo viene espressa anche da Sonia Palmieri, proprietaria del negozio 18 Karati. “La nostra è una città un po’ particolare, ma ha dimostrato nell’ultimo periodo di potersi risvegliare. L’iniziativa di Sabato ha risentito del grande freddo, ma comunque si è vista molta gente. C’è voglia di passare un sereno Natale anche in tempo di crisi, i clienti hanno spesso voglia di scambiare due chiacchiere e di chiedere consigli per un acquisto più responsabile. L’oggetto che va per la maggiore quest’anno è l’orologio, anche se dopo tanto tempo è tornato di moda l’anello da uomo.”
Meno ottimista è invece la responsabile del negozio Carpisa, Cristina Lupetti. “Tutte le iniziative a mio avviso non hanno portato grandi risvolti a causa del grande freddo. In generale, noi siamo conosciuti come marchio e la gente ci sceglie per borse e pensierini, ma attendiamo il grande flusso con i saldi. Quest’anno partono con larghissimo anticipo, già al 2 gennaio.”

P1010772

P1010759

P1010765

P1010766



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X