Calcio a 5 serie D, bomber Del Curatolo
racconta la rinascita del Cus Macerata

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

cus-macerata

di Francesco Ciccarelli

Da quest’anno il Cus Macerata (nella foto) ha riattivato la sezione di calcio a 5 con buoni risultati, la squadra infatti disputerà un triangolare che potrebbe permettere l’accesso alla serie C2. Uno degli artefici di questa rinascita è Cristiano Del Curatolo che, con più di 70 reti segnate, è il principale cannoniere della squadra. Di seguito la nostra intervista.

“Ho iniziato a giocare a calcio a 5 nel Cus ormai diversi anni fa. Poi ho girato molto e militato in diverse squadre del nostro territorio. Quest’anno ho deciso di tornare al Cus per tentare di rilanciare il calcio a 5 che aveva subito una battuta di arresto e sembra che i risultati siano buoni. Le strutture per far bene ci sono tutte, la squadra, dopo una partenza ad handicap si è ripresa ed è bene amalgamata. Abbiamo formato un gruppo equamente diviso tra giovani ed esperti che si allena spesso con dedizione e noi anziani cerchiamo di aiutare i giovani a crescere nel miglior modo possibile. Quest’anno il livello del campionato di serie D l’ho trovato più che discreto perché si divideva in due livelli con alcune squadre molto forti ed altre dignitose. Adesso, dopo aver vinto la finale con il 99 Poste, altra squadra che ha ben figurato, andremo a giocare questo triangolare con due squadre forti da temere e rispettare e pensiamo di poterci giocare l’accesso in serie C2 alla pari. Macerata è una città che merita di avere il calcio a 5 a discreti livelli ed io ci sono tornato volentieri a giocare anche perché il calcio a 5 non è il mio lavoro principale ed ho dovuto far combaciare altre esigenze. Ringrazio tutti i compagni e la dirigenza del Cus che, insieme a me, ha creduto nel progetto di rinascita del calcio a 5”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X