Mosna parla di Lube:
“Nessuna richiesta ma…”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

mosna

di Andrea Busiello

Quando il “nemico” diventa amico. Macerata e Trento in questa stagione sono state spesso messe l’una di fronte all’altra in tutte le competizioni con i trentini che hanno primeggiato però in quella più importante, ovvero la Champions League. Chi non ricorda quella sfida. Ed allora proprio iniziando a discutere di quella gara, che metteva di fronte le due formazioni italiane approdate alla final four, abbiamo sentito il patron dell’Itas Trento Diego Mosna, nonchè presidente della Lega Volley, sul passato, presente e futuro del volley in generale ed ovviamente della Lube.

Patron Mosna, avete vinto la Champions ed in semifinale incredibilmente si è vista una Lube  “da scena muta”. Se l’aspettava?

“Ovviamente dico di no perchè Macerata ha dimostrato nell’arco della stagione di essere uno squadrone ma in quella circostanza, buon per noi, ha subito il nostro gioco”.

Di certo Lube e Trento sono state le due squadre più forti del campionato. Cosa è mancato a Macerata per arrivare a giocarsi lo scudetto con voi secondo lei?

“Tra le prime 3-4 squadre le differenze sono state minime. A chiunque poteva capitare di essere esclusa dalla finale, io penso che tattica e preparazione mentale abbiano fatto la differenza. Poi non va dimenticato che la “fame” di vittoria fa sempre la differenza…”.

Archiviato il passato si pensa subito al futuro. Crede che la Lube sia la grande favorita per la prossima stagione o comunque l’equilibrio sarà sovrano tra le migliori?

“E una bella domanda alla quale è difficile dare risposta perchè stà molto anche nelle risorse a disposizione. E’ noto che la Lube è tra le più dotate quindi sarà favorita..”.

La Lube in questa sessione di mercato le ha chiesto ufficialmente qualche giocatore?

“No, non ancora per il momento ma credo che la società ci stia pensando bene e francamente penso che possa arrivare qualche richiesta. Staremo a vedere. Il mercato è iniziato solo adesso”.

E’ bello avere a che fare con gente disponibile come lei, come Giulianelli d’altronde, perchè ci si rende conto che nella pallavolo si è tutti avversari ma poi alla fine c’è grande stima e rispetto reciproco che non fa altro che dare maggior lustro ad uno sport bellissimo come  è il volley…

“Grazie, mi permetto di aggiungere che per quanto riguarda Giulianelli va inoltre dato atto e riconosciuto il grande merito di dare molto alla sua terra e alla sua gente. Il voler costruire il Palalube è una cosa che gli fà molto onore perchè si sta sostituendo alle istituzioni”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X