La regina dei 3000 metri
Alessia sul tetto d’Italia

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

alessia-pistilli-21-300x200

Alessia Pistilli il 5 ottobre del 2008 se lo ricorderà bene ancora per molto tempo. Lo conserva gelosamente nell’album dei ricordi per un motivo molto semplice: è diventata campionessa italiana sui 3000 metri di atletica in quel di Rieti sbaragliando alla grande la concorrenza. Una soddisfazione inimmaginabile per l’atleta di Matelica tesserata per l’Atletica Avis Macerata, che ai nostri taccuini ci ha rilasciato un’intervista. E ascoltare la voce di una campionesse italiana, seppur Allieva under 17, fa sempre un certo effetto.

Alessia appena sei arrivata al traguardo che cosa hai fatto?

“In realtà avrei voluto alzare le braccia al cielo perché mi ero resa conto di aver fatto un risultato strabiliante ma sono rimasta in terra per diversi minuti perché la fatica era talmente tanta che non sono nemmeno riuscita a capire realmente cosa fosse successo”.

Quando ti sei ripresa però hai capito bene….

“Direi proprio di si. Diventare campioni d’Italia non succede tutti i giorni e questo trionfo lo dedico alla mia famiglia, alla mia società (Atletica Avis Macerata) ed al mio ragazzo che mi sono stati sempre vicino”.

Ma come fai a conciliare gli impegni dello sport con la scuola dato che sei una classe 1991 e frequenti il 4’ anno delle scuole superiori?

“E’ veramente dura. E’ la grande passione che ho per questo sport che mi fa andare avanti anche perché la mia vita è tutta di corsa. Mi alleno 4 volte a settimana a Macerata e la mattina sono a Fabriano a scuola capite un po’ che avanti e dietro che sono costretta a fare”.

I numeri per fare il salto di qualità ci sono tutti. Dove vuole arrivare l’Alessia atleta?

“Il più in alto possibile. Adesso vorrei partecipare a competizioni di carattere internazionale come i Mondiali ma poi più in là sarò costretta a fare una scelta importante sulla mia vita”.

Ovvero?

“Continuare gli studi e fare l’università o proseguire con l’atletica a livello professionistico. La scelta sarà fatta tra due anni quando sarò costretta a vedere che strada prendere. L’atletica è il mio sogno. Mi auguro di fare la professionista”.

E aggiungiamo noi: con questi risultati chi non spera di arrivare a tale traguardo? Esser diventata campionessa italiana di categoria è una grande soddisfazione per tutta la provincia di Macerata e CM non può che complimentarsi con la giovane atleta matelicense.

Andrea Busiello



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X