I tavolini dividono la giunta.
Monteverde: «Puniscono qualcuno
e chiudono gli occhi per altri»

MACERATA - Due fronti si sono formati nell'esecutivo sulla questione delle autorizzazioni ai locali (mentre il sindaco rinvia a un regolamento comunale). Intanto va all'attacco la consigliera d'opposizione: «Se secondo l'amministrazione per vicolo Consalvi rovinano l’estetica di uno spazio culturale, allora non vanno bene in tutto il centro storico»

- caricamento letture
HAB_FF-3-650x488

Il pub Hab

di Luca Patrassi

Non si placa la polemica sulla vicenda della revoca dei permessi per l’occupazione di suolo pubblico a due locali di via Gramsci, il bar Cabaret e il pub Hab. Ci sono ancora strascichi della riunione di giunta che ha visto, anche sentito stante il volume molto alto, emergere l’ennesima divisione: stavolta si è formato un asse del no con gli assessori Andrea Marchiori, Paolo Renna, Riccardo Sacchi e Katiuscia Cassetta “contro” gli assessori Silvano Iommi e Laura Laviano che sono apparsi più favorevoli alla concessione mentre il sindaco Sandro Parcaroli ha, per l’ennesima volta, preso tempo rinviando a un futuro regolamento.

Cabaret_FF

Il bar Cabaret

Non si sono invece espressi, nel corso dell’ultimo incontro, gli assessori Francesca D’Alessandro e Marco Caldarelli. Fuori dalla giunta, a farsi sentire è la consigliera comunale di Macerata Bene Comune Stefania Monteverde: «Se, secondo l’amministrazione Parcaroli, i tavolini del bar non vanno bene – sono parole della consigliera di opposizione, già assessora alla cultura – per il vicolo Consalvi perché rovinano l’estetica di uno spazio culturale, allora non vanno bene in tutto il centro storico, dalla Loggia dei mercanti a Palazzo del Municipio, Galleria Scipione, Palazzo degli Studi, dove certe scelte estetiche sono molto discutibili. Li vogliono togliere ovunque? Abbiamo bisogno di tavolini per sederci, prendere un caffè, parlare, mangiare. Devono però essere belli, puliti, sicuri. E questa è anche responsabilità dell’amministrazione che governa».

Monteverde_ConsiglioComunale_FF-16-650x434

Stefania Monteverde, consigliera comunale

Cosa che secondo Stefania Monteverde non accade: «Invece questa amministrazione punisce qualcuno, chiude gli occhi per altri. Perché? Il sindaco Parcaroli finge di risolvere, e poi rinvia a ulteriori regolamenti. Ma il regolamento comunale per i dehors c’è, deve solo essere applicato per combattere le plastiche selvagge e garantire il diritto al lavoro dei commercianti e il diritto al bello e sicuro per tutti. Se veramente vogliono valorizzare vicolo Consalvi con la nuova illuminazione artistica, ridiano i Magazzini Uto alle associazioni della città. Questo dovrebbero fare subito. Oggi invece sono stati concessi dall’assessora alla cultura a un’associazione romana e sono sempre chiusi. Un vero esproprio ai cittadini. Se questo è valorizzare il centro storico».

 

Vicolo-Consalvi_FF-10-650x488

Caso tavolini, scintille in giunta: resta la revoca per Cabaret e Hab. Parcaroli: «Un regolamento a breve»

 

La “cacciata” dei tavolini, Ricotta: «Date motivazioni strumentali». Miliozzi: «Punito chi critica la Giunta»

La bagarre per il no ai tavolini all’aperto. Il sindaco Parcaroli interviene: «Mercoledì risolviamo la questione»

La commedia del no ai tavolini, colpito anche il pub Hab: «Congestione del traffico»

«Via i tavolini del bar da vicolo Consalvi: è un simbolo culturale della città»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X