Italia Viva, Santini detta la linea:
«Dobbiamo ripartire dai territori,
scendere nelle piazze»

POLITICA - A Tolentino la prima assemblea provinciale del partito post congresso, la neo presidente ha tracciato le priorità: «Ambiente, sanità e ricostruzione post terremoto: su questi e su molti altri temi dobbiamo dare voce ai cittadini e confrontarci con loro»

- caricamento letture
italia-viva-Danti_Santini_Caprari

Nicola Danti, Fabiola Santini e Fabiola Caprari

«La mia idea di partito è quella di uno spazio aperto al confronto, leale e costruttivo dove le diverse anime del nostro partito possano trovare gli adeguati spazi, dobbiamo ripartire dai territori, scendere nelle piazze e promuovere iniziative politiche per porci come punto di riferimento nel panorama politico anche nella nostra provincia dobbiamo essere presenti e partecipi su molti piani». Così Fabiola Santini, neo presidente provinciale di Italia Viva alla prima assemblea del Maceratese, post congresso, che si è svolta sabato a Tolentino.

italia-viva-relazione-SantiniL’incontro è stato aperto dai saluti della presidente regionale Fabiola Caprari alla quale è andato l’augurio di tutti i partecipanti per un proficuo lavoro. Successivamente si è tenuta la relazione della neo-presidente provinciale, dopo aver salutato i coordinatori uscenti Teresa Lambertucci e Antonello De Lucia ringraziandoli per il lavoro svolto e per aver traghettato il partito al congresso, ha illustrato alcuni punti che caratterizzeranno il suo mandato.

italia-viva-platea-assemblea«Tra le priorità che intendiamo affrontare – ha aggiunto Santini – abbiamo l’ambiente, la sanità e la ricostruzione post terremoto, su questi e su molti altri temi dobbiamo dare voce ai cittadini e confrontarci con loro. Tra le prime attività previste inizieremo ad incontrare tutti gli iscritti nei vari comuni, le parti sociali e gli altri partiti perché vogliamo conoscere nel dettaglio le varie realtà ed indirizzare le nostre azioni sulle reali esigenze. Ci concentreremo poi su alcuni temi in particolari con azioni di sensibilizzazione e di partecipazione andando in piazza ed organizzando iniziative mirate. Il periodo che affronteremo nell’immediato futuro sarà molto intenso perché si avvicinano importanti scadenze elettorali dalle europee al rinnovo di moltissime amministrazioni locali – ha continuato – dobbiamo confrontarci ed iniziare a lavorare su tutto il territorio. La fase congressuale è al termine e quella che ci apprestiamo ad iniziare è una fase delicata, una grande sfida che dobbiamo affrontare uniti con determinazione e coraggio».

italia-viva-Capponi_Danti_SantiniLa presidente Santini ha poi concluso il suo intervento comunicando i dati relativi ai prossimi congressi comunali e di zona che si terranno il 15 e il 16 dicembre, l’elezione dei presidenti comunali e di zona chiuderanno il primo congresso di Italia Viva nella provincia di Macerata. E’ seguito un ampio dibattito tra i partecipanti. A conclusione degli interventi la presidente Santini ha poi invitato ad intervenire il sindaco Franco Capponi in rappresentanza degli amministratori della provincia per illustrare la panoramica che giornalmente un amministratore si trova ad affrontare. Un intervento che ha messo sul piatto della discussione temi di grande attualità come la ricostruzione, le opportunità del Pnrr, la gestione dei rifiuti e non solo. Una stretta correlazione tra i territori e l’Europa è stato invece al centro dell’intervento di Nicola Danti, europarlamentare di Italia Viva – ReNew Europe che nel suo intervento di chiusura ha tracciato la realtà politica che sta vivendo ora l’Europa e le prospettive future fino al grande sogno degli Stati Uniti d’Europa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X